Violenza di genere, Fucecchio inaugura la terza panchina rossa

Il lockdown non ha fermato la programmazione degli interventi e delle iniziative

Sabato 5 settembre alle 18,30, in piazza Caduti di Nassiriya sarà inaugurata la terza panchina rossa di Fucecchio, simbolo della lotta contro la violenza di genere, promossa dalla Contrada Ferruzza.

E’ questa una delle iniziative coordinate dalla commissione Elette e Nominate del Comune di Fucecchio che, anche durante i mesi più difficili dell’emergenza sanitaria, ha proseguito il proprio impegno a distanza. Tante le iniziative che si sono susseguite fin dal mese di marzo, a partire dall’ampia visibilità data alla campagna social “Libera puoi”, promossa dal Dipartimento per le Pari Opportunità per promuovere il numero verde nazionale antiviolenza e stalking 1522 e l’app 1522 per chiedere aiuto ed informazioni in sicurezza.

“Fondamentale e ben salda – commenta Sabrina Mazzei, consigliera incaricata in materia di pari opportunità e presidente della Commissione – si è rivelata la rete tra istituzione, associazioni di volontariato e categoria e centri antiviolenza, che ringrazio a nome mio e di tutta la Commissione. Il 14 maggio, proprio durante la seduta della Commissione, abbiamo inoltre portato in discussione la nuova Carta dei Diritti della Bambina, promossa da Fidapa BPW Italia e votata all’unanimità durante il Consiglio comunale del 21 maggio, durante il quale è intervenuta per l’illustrazione Vanessa Valiani, presidente della sezione di San Miniato.

La Carta vuole promuovere e tutelare i diritti delle donne a partire dall’infanzia, affermando la parità sostanziale tra i sessi, la valorizzazione delle differenze tra bambine e bambini, il superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e d’azione in età adulta e il contrasto alla drammatica urgenza, oggi maggiormente attenzionata vista la situazione che stiamo vivendo, della violenza di genere. Adesso siamo pronte a ripartire con altre iniziative di sensibilizzazione, programmate prima del lockdown, che hanno una valenza preventiva e che possono aiutare le donne a riconoscere i rischi ed uscire da situazioni di violenza”. Tra queste l’inaugurazione della panchina rossa.

“Sentiamo di porgere un ringraziamento particolare – sottolinea Camilla Zari, vice presidente della Contrada Ferruzza – alla Commissione comunale Elette e Nominate e ai Centri Antiviolenza che ci hanno accompagnato con la loro disponibilità e apertura in questo percorso: realtà e istituzioni locali fondamentali per la crescita e lo sviluppo di un sano tessuto sociale sul territorio, obiettivo che associazioni come la Contrada Ferruzza non possono che condividere e cercare di perseguire durante tutto l’anno, insieme all’aiuto dei propri contradaioli. Con l’augurio che una piccola iniziativa come questa riesca a gettare solide basi per le nuove generazioni che frequentano e frequenteranno centri di aggregazione come il nostro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.