Rifiuti, 190mila euro per ridurre la Tari

E aiutare attività e famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza covid. Esclusi bar e ristoranti con videopoker o slot machine

Nonostante il 2020 non sia per niente un anno facile, il Comune di Castelfranco di Sotto ha confermato il suo impegno per i contributi sociali applicati attraverso gli sgravi fiscali sulla tassa dei rifiuti, la Tari, stanziando 190mila euro.

Le riduzione sono pensate a favore dei titolari di attività commerciali, di somministrazione, artigianali, industriali, turistiche, associazioni e circoli (utenze non domestiche) che sono state costrette alla chiusura a causa dell’emergenza covid 19 e a favore delle famiglie (utenze domestiche) che in seguito all’emergenza sanitaria si sono trovate in difficoltà economica.

Per poter usufruire delle varie agevolazioni sulla Tari occorre partecipare al bando pubblico inviando domanda entro le 24 del 30 settembre 2020 esclusivamente sul form online sul sito istituzionale del Comune.

Una particolare attenzione è dedicata ai giovani: è infatti prevista un’agevolazione sul pagamento della quota variabile del 30% per le persone che appartengono alla fascia di età compresa fra i 18 e 34 anni compiuti e sono coppie costituite da giovani coniugati o convivenze di due o più persone non legati da rapporti di parentela. I richiedenti dovranno avere un indicatore Isee non superiore a 18mila euro.

Per le agevolazioni sul pagamento della quota fissa o variabile del tributo per le utenze domestiche sono stati alzati tutti i parametri Isee, in modo da includere un maggior numero di beneficiari dei contributi sociali. L’importo massimo della riduzione è limitato a 350 euro.

Non possono beneficiare di nessuna agevolazione le attività di phone center, internet point, sale giochi, night club, bar, ristoranti o altri esercizi al cui interno sono presenti videopoker, slot machine o simili. E neppure gli studi di liberi professionisti che si trovano fuori dal centro storico, ipermercati e grandi magazzini, distributori di carburanti. L’importo massimo della riduzione a favore di ogni singolo beneficiario è di euro 300.

“L’emergenza sanitaria – spiega il sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti – ha colpito duramente il nostro territorio soprattutto a livello economico. La nostra volontà come amministrazione comunale è di dare un sostegno alle tante attività e famiglie che si trovano in difficoltà. Non è stato facile reperire le risorse per confermare questo tipo di contributi, ma tutto il nostro impegno è votato a dare una mano a rialzarsi a chi in questo momento fa fatica ad andare avanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.