Il canale Usciana è sotto la soglia limite, divieto di prelevare l’acqua nel Padule

A rischio la vita dei pesci: intensificati i controlli

Nell’ultima settimana il superamento della soglia di preallarme della portata della acque del Padule di Fucecchio si è verificata cinque volte. Da lunedì 14 settembre fino a oggi (18 settembre) compreso, il livello del canale Usciana è sceso sotto la soglia di 15 centimetri. Per questo è stato emanato un divieto di prelievo delle acque del Padule di Fucecchio.

Le misure sono adottate in base al Protocollo di intesa per la gestione della portata di minimo deflusso vitale delle acque del Padule di Fucecchio. La sospensione delle licenze di attingimento, come prescritto nelle autorizzazioni rilasciate dal Circondario Empolese Valdelsa (vedi Regione Toscana), è valida fino a nuova comunicazione da parte del Consorzio 4 Basso Valdarno riguardante il rientro nei limiti di portata minimi per la vita della fauna ittica.

In questo periodo il comune di Fucecchio intensificherà le azioni di vigilanza, tramite la polizia municipale e le altre forze di polizia, al fine di individuare i prelievi abusivi delle acque.

In base al protocollo d’intesa non possono, inoltre, essere effettuati prelevamenti dalle acque del Padule ai fini degli appostamenti di caccia fino a che il livello delle acque non abbia raggiunto un innalzamento di 25 centimetri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.