Ztl nel weekend, “progetto vincente” a San Miniato. Ora centro storico chiuso al traffico solo la prima domenica

Giglioli e Montanelli: "Ci piacerebbe riproporla anche l'anno prossimo, magari con delle novità"

È un successo secondo gli amministratori quello della Ztl leggera proposta a San Miniato ai commercianti del centro storico, il venerdì e sabato sera per quattro mesi, dall’ultima settimana di maggio a fine settembre (e il martedì da agosto a metà settembre), per dare un po’ di respiro alle attività commerciali, messe a dura prova a seguito della chiusura dovuta all’emergenza Coronavirus.

“Il progetto – spiega l’assessore al commercio Elisa Montanelli -, nato di concerto con le associazioni di categoria (Confcommercio e Confesercenti), il Centri commerciale naturale di San Miniato, le attività di somministrazione cibi e bevande e quelle commerciali, ha garantito un primo importante rilancio delle attività del centro storico per le quali, a causa della dislocazione degli spazi, poter occupare suolo pubblico diventava praticamente impossibile con il traffico. I risultati di questa sperimentazione sono importanti e gli esercenti si sono detti soddisfatti per com’è andata e, per l’anno prossimo, pensiamo di riproporre questo progetto, magari con alcune novità”.

“Al momento – ha detto il sindaco di San Miniato Simone Giglioli – abbiamo sospeso la Ztl leggera del venerdì e sabato perché la stagione estiva è conclusa, ma rimane invariata la chiusura al traffico nella prima domenica del mese, in concomitanza con il mercatino dell’antiquariato. Il progetto che abbiamo proposto nella stagione estiva, sia in centro storico, ma anche nelle frazioni più grandi (Ponte a Egola e San Miniato Basso), dove abbiamo anche concesso gratuitamente l’occupazione del suolo pubblico, si è rivelato vincente sotto tutti i punti di vista. Gli esercenti, nonostante le restrizioni sugli spettacoli dal vivo, sono riusciti ad intercettare anche molti visitatori che sono venuti appositamente a San Miniato per cenare o fermarsi nei nostri locali. La formula è piaciuta ed ha riscosso molto successo, per questo ci piacerebbe riproporla l’anno prossimo, sperando di poter abbinare anche forme di spettacolo dal vivo, in modo da offrire un centro storico ancor più vivo ed accogliente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.