Due nuovi mezzi per le Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli foto

Un’ambulanza 4x4 e un furgone

La solidarietà non è solo un’idea, ma un impegno concreto che si realizza giorno dopo giorno. Questo lo sanno le Pubbliche assistenze riunite di Empoli, che nella propria sede di via 20 Settembre, hanno inaugurato domenica 4 ottobre due nuovi mezzi. Si tratta di un’ambulanza 4×4 per le emergenze, dotata di attrezzature all’avanguardia per il soccorso e di un sanificatore di serie per la sicurezza anti-Covid e di un furgone che al momento viene utilizzato per il trasporto sociale dei ragazzi che devono recarsi a scuola quotidianamente, a supporto del trasporto pubblico, i cui posti sono al momento limitati dalle regole anti-Covid, ma può svolgere anche attività di Protezione Civile.

Al termine dell’inaugurazione si è tenuta la sfilata dei mezzi per le vie della città. I mezzi vanno ad aggiungersi al già importante parco macchine dell’associazione, che al momento possiede 6 ambulanze, una Jeep per la Protezione Civile, 2 auto e 10 pulmini per il trasporto sociale.

Per l’inaugurazione erano presenti gli assessori al sociale di Empoli e Castelfiorentino, Valentina Torrini e Alessandro Tafi, i due comuni in cui l’associazione ha una propria sede, il senatore Dario Parrini, il consigliere regionale Enrico Sostegni, il presidente di Anpas Toscana Dimitri Bettini e il presidente del consiglio comunale di Empoli Alessio Mantellassi.

Oltre ai volontari delle Pubbliche Assistenze Riunite, erano presenti anche rappresentanti delle Anpas del coordinamento Empolese-Valdelsa-Valdarno e della Misericordia e Croce Rossa locali, che hanno ricevuto un piccolo riconoscimento per la loro gradita presenza.

“Questa inaugurazione – il commento della presidente delle Pubbliche Assistenze Riunite Eleonora Gallerini – arriva in un periodo difficile per tutti, dove le associazioni come la nostra hanno dovuto accentuare ancora di più le proprie attività a sostegno del territorio. Noi siamo da sempre a disposizione dei cittadini e il periodo del Covid sta dimostrando quanto il nostro ruolo sia davvero fondamentale. Il primo ringraziamento va ai tantissimi volontari che ogni giorno si impegnano nel sostegno alla popolazione: il periodo del Covid ha portato alla nostra associazione 90 nuovi volontari, e la maggior parte di questi sono rimasti con noi, a dimostrazione della grande solidarietà che nel nostro territorio non è mai mancata. Questi due mezzi serviranno a fornire alle persone un servizio ancora più qualificato e utile. Noi continueremo ad impegnarci quotidianamente per dare il nostro contributo in questo momento difficile, come abbiamo sempre fatto nella lunga storia della nostra associazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.