Come nasce un cartone animato: Luca De Crescenzo al Rotary club di Fucecchio e Santa Croce foto

L’esperienza decennale raccontata dal relatore

Come nasce un cartone animato: questo il tema dell’incontro del Rotary club di Fucecchio e Santa Croce sull’Arno con Luca De Crescenzo, sabato 17 ottobre. Il relatore ha svelato i dettagli e le curiosità che stanno dietro a un settore della cultura in crescita, grazie all’esperienza e al lavoro di anni.

De Crescenzo è nato a Napoli nel 1967, ha il suo studio a Firenze e il suo curriculum vitae è denso di avvenimenti, lavori e produzioni. Nel 1997 consegue il diploma della scuola internazionale di Comics di Firenze con il massimo dei voti, contemporaneamente lavora allo Studio 4 di Firenze, storico studio di animazione. Dal 1972, è realizzatore di tantissimi cartoni animati per il celebre programma televisivo Carosello, nonché di serie tv storiche come Grisù il draghetto e Calimero. Allo Studio 4 lavora alle serie tv Lupo Alberto, andato in onda su Rai 2, e al film di Enzo D’Alò La Gabbianella e il Gatto, tutt’ora insuperato campione d’incassi dei film d’animazione italiani.
Nel 1998 fonda, con altri soci, Stranemani srl, una società che si afferma velocemente come una delle più vivaci realtà italiane del mondo dell’animazione. Con questa società partecipa alla realizzazione di numerose serie tv come Corto Maltese, Monster Allergy, Street Football e produce la serie Tv Rat-Man, quest’ultima coprodotta insieme a Rai Fiction, oltre che lungometraggi come Opopomoz di Enzo D’alò, videoclip per Lucio Dalla, Zucchero, Piero Pelù, Max Pezzali e Michele Zarrillo.

Nel 2002 ritira il premio miglior realizzazione dalle mani di Paolo Bonolis, Francesca Dellera e Francesco Totti al galà della pubblicità di Canale 5, per la realizzazione dello spot per la Nike S.P.Q.R. Nel 2006 lavora a progetti con artisti prestigiosi, creando importanti collaborazioni con Sergio Staino, Carlo Monni, Stefano Disegni, Massimo Caviglia e tanti altri. Per Corrado Guzzanti, realizza il particolarissimo cortometraggio animato che il popolare comico e attore romano inserisce nel suo film Fascisti su Marte. Nel 2010 viene assunto come direttore generale all’interno di Stranemani international srl, collaborando con le più importanti case di produzione del mondo, per le serie tv tra le più famose a livello internazionale (Winx Club, Hunitk, Popixie, Spike Team).

Nel 2014 crea la serie tv Pasta Freaks pre-acquistata da Walt Disney Television Italy, di cui è autore, segue lo sviluppo artistico e scrive buona parte delle sceneggiature. Nel 2015 fonda lo studio d’animazione Fenix Studos srl, lavorando a serie TV internazionali come Carotina Superbip, basato sull’omonimo personaggio di Lisciani Giochi, realizzando 4 stagioni trasmesse da Nick Jr e Cartoonito e distribuite in tutto il mondo. Nel 2017 con Fenix Studio realizza l’animazione di 3 Stagioni de I Mini Cuccioli, trasmessi da Rai Yoyo, collabora con il comune di Firenze, Mus. e Fondazione Sistema Toscana per Un Secolo molto Animato, durante il quale illustra la storia dell’animazione attraverso i decenni con l’ausilio di proiezioni e laboratori. Partecipa all’evento La Firenze dei Bambini, sempre in collaborazione con il Comune di Firenze e Mus e con laboratori incentrati sul cartone animato.
Nel 2018 con Fenix Studio realizza l’animazione del film I Mini Cuccioli e le Quattro Stagioni e i backgrounds del film Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa. Insegna storia dell’animazione alla scuola internazionale di comics di Firenze ed è giurato al Future Film Festival di Bologna.

Nel 2020 con il comune di Firenze e Mus. realizza laboratori di animazione presso numerose scuole elementari e medie di Firenze. Con Fenix Studios realizza storyboard e animazione per la nuova serie prodotta da Rai Ragazzi e Gruppo Alcuni “Vlady & Mirò”. Realizza la canzone ” animata “PIPPO E LA MOTORETTA” prodotta dall’Antoniano di Bologna e Rai ragazzi per lo Zecchino d’oro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.