Formare agronomi in Burkina Faso, la nuova sfida di Shalom e comune di Fucecchio

Il sindaco Spinelli: “Qualcuno dice ‘aiutiamoli a casa loro’, altri lo fanno davvero”

Una borsa di studio per un percorso triennale in Agronomia in Burkina Faso, da realizzare alla facoltà di agro-economia dell’Institut Polytechnique Privé Shalom (IPS) a Ouagadougou, creata dal Movimento Shalom. Questo l’ultimo progetto di collaborazione tra il comune di Fucecchio e il Movimento Shalom per la promozione di progetti di cooperazione internazionale che ha ricevuto il riconoscimento e il contributo della città metropolitana di Firenze.

Il progetto prevede il sostegno alla formazione in Burkina Faso nel settore agricolo, che occupa circa l’80 percento della popolazione, tramite l’erogazione di una borsa di studio triennale che copra i costi universitari per uno studente burkinabé, particolarmente meritevole, proveniente da una famiglia a basso reddito. In particolare, la coordinatrice del Mouvement Shalom Burkina, Pascaline Oulenè, in collaborazione con il personale dell’IPS, selezionerà uno studente sulla base di merito e motivazione. Lo studente beneficiario si impegnerà a frequentare con profitto e nei tempi previsti gli studi presso il suddetto Istituto scolastico.

“È un piccolo progetto – spiega il sindaco Alessio Spinelli – ma di grande significato. Vogliamo gettare un seme, visto che parliamo di agronomia, per veder crescere una speranza nella parte più povera del mondo. E lo facciamo insieme al Movimento Shalom che in quel paese, il Burkina Faso, è presente da tantissimi anni. Qualcuno si limita a gridare ‘aiutiamoli a casa loro’ solo per fare propaganda politica, qualcun altro invece si impegna seriamente ad aiutarli a casa loro affinché queste persone possano avere un futuro migliore. Nessun essere umano che abbia aspettative di vita minimamente dignitose è disposto a mettere il proprio figlio su un’imbarcazione di fortuna rischiando di farlo morire in mezzo al mare”.

Il Movimento Shalom, nel settore della formazione, ha realizzato in Burkina Faso tre scuole materne, due scuole primarie, un liceo, due scuole professionali ed una università grazie a contributi pubblici e privati, con l’obiettivo di assicurare ai giovani una educazione di qualità e di contribuire allo sviluppo sostenibile del paese. Da parte sua il comune di Fucecchio ha sempre mostrato una grande sensibilità verso il tema della cooperazione, vista come uno strumento essenziale per lo sviluppo dei paesi del sud del mondo, ma anche come deterrente verso il fenomeno delle migrazioni illegali di tanti giovani dai paesi di origine in quanto privati dei mezzi per migliorare le proprie condizioni di vita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.