Nuovo direttivo per le associazioni di senegalesi in Toscana, rappresentanti anche dal Cuoio foto

Molti gli incarichi affidati ai delegati locali

C’è tanto comprensorio del Cuoio nel rinnovato consiglio direttivo di Casto, il coordinamento delle associazioni senegalesi in Toscana. Circa 50 i rappresentanti delle varie comunità della Toscana che a Livorno si sono riuniti in assemblea generale per eleggere il presidente e il nuovo consiglio.

A Livorno, insieme alle altre da tutta la Toscana, sono arrivati delegati da Pisa, Pontedera, Santa Croce sull’Arno, Fucecchio, San Romano e Montopoli Valdarno, Lucca. L’occasione è stata anche per istituire nuove commissioni su temi specifici, per rispondere alle nuove e vecchie esigenze della comunità. A seguire la commissione per il lavoro, la formazione e la progettazione sarà Abdul Latif Sall di Santa Croce. Presidente è Diop Mbaye.

Eletti, poi, come tesoriere generale Omar Dieng di Santa Croce e uno dei due vice presidente è Khadime Fall di San Romano, che si occuperà dei rapporti con le associazioni in generale e la Dahira, ovvero le associazioni religiose che sono dentro la comunità. Il secondo vice presidente eletto è Mamadou Diop di Pontedera che si occuperà di cooperazione internazionale. Di Pontedera anche il segretario generale Badara Ndione e vicesegretario è risultato Abdoul Ahat Péne di San Romano. Il presidente Diop ha chiesto e ottenuto di essere coadiuvato da un consigliere che si occuperà del coordinamento delle commissioni di lavoro sopracitati e di seguire attuazione del programma, nella persona di Abdoul Aziz Tabara che ha accettato l’incarico.

La cerimonia ufficiale è stata presieduta dal console onorario del Senegal a Livorno Ermini che ha aperto i lavori e salutato tutte le delegazioni auspicando una buona collaborazione fra il consolato e le associazioni. Prima di iniziare il suo intervento sul nuovo cammino, il neo eletto presidente Diop Mbaye ha ringraziato Mbaye Ndiouck, presidente della comunità senegalese di Pisa, suo sfidante, per il fair play e lo spirito di collaborazione, congratulandosi con lui e facendoli gli auguri di buon lavoro per la responsabilità della commissione affari sociali che gli è stata affidata.

“Mi impegno a non deludere le vostre aspettative – ha detto Diop – e assolvere questo nuovo incarico con la responsabilità, lo spirito di servizio e tutto l’entusiasmo di cui sono capace. Lo farò nel segno della collaborazione e della concretezza, come ho sempre cercato di fare negli anni. Sono convinto che insieme tradurremo in fatti i nostri propositi. Insieme potremo incidere positivamente sulla vita dei nostri territori e sul miglioramento dello status della nostra comunità. Sono consapevole dell’importante e gravoso impegno che la carica richiede e dell’enorme responsabilità della quale sono stato investito, ma intendo assolvere al compito assegnatomi con la massima responsabilità e serietà. Ricambierò la fiducia accordatami e farò di tutto per non deludervi”.

Per finire il presidente Diop Mbaye ha continuato ricordando che “Questa volta abbiamo forte desiderio di rinnovare davvero tutto e di rafforzare la struttura casto per stare sempre più vicini a nostri concittadini senegalesi e chiediamo collaborazione a tutte le istituzioni sul territorio regionale e di tutte le altre associazioni che condividono i nostri valori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.