Coronavirus, San Miniato annulla gli appuntamenti di domenica in centro

Restano comunque garantiti i mercati settimanali e quelli alimentari

Dopo il penultimo decreto del presidente della Repubblica, domenica 1 novembre saltano Ztl e mercatino dell’antiquariato. A deciderlo sono stati il Comune di San Miniato e la Fondazione San Miniato Promozione.

“Siamo profondamente dispiaciuti, anche perché era tutto già tutto pronto – spiega il presidente della Fondazione Marzio Gabbanini -. Vogliamo però essere ottimisti e speriamo che quanto prima si possa tornare ad organizzare il mercatino a cui siamo molto legati”.

“Seguendo la ratio del nuovo decreto abbiamo preso questa decisione – spiega l’assessore al commercio Elisa Montanelli -. Il decreto non fa riferimento specifico ai mercatini degli hobbisti ma si parla di limitazione a manifestazioni pubbliche o di realizzazione in forma statica e di sospensione di altri eventi e iniziative e ci sembrava inopportuno in questo contesto fare il mercatino dell’antiquariato. Restano comunque garantiti i mercati settimanali e quelli alimentari. Stiamo comunque seguendo l’evolversi della situazione e, nel momento in cui arriverà il via libera, saremo ben felici di far ripartire questo appuntamento tradizionale e consolidato, che porta a San Miniato molti appassionati di oggettistica e antiquariato”.

E proprio a seguito della eliminazione del Mercatino, il Comune ha annullato anche la Ztl. “Non ha senso fare una zona a traffico limitato senza il mercatino e con la festività del 1 novembre – spiega il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -. Per questo, in accordo con la polizia municipale, domenica non ci sarà nessuna chiusura del centro, sperando di poterla ripristinare al più presto. Intanto vi ricordo di raggiungere i cimiteri rispettando le indicazioni che vi sono state date, indossare la mascherina, rispettare la distanza e non creare assembramenti (qui)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.