Turismo in crisi da covid, come ottenere il contributo a fondo perduto nei centri storici

Sul sito è disponibile da oggi una nuova guida

Più informazioni su

L’agenzia delle entrate ha aperto il canale telematico per richiedere il contributo a fondo perduto, previsto dal decreto legge 104/2020, per gli esercenti dei centri storici delle città colpite dal alo dei turisti stranieri causato dell’emergenza Covid-19.

Per l’invio delle domande c’è tempo fino al 14 gennaio 2021 e il pagamento delle somme avverrà con accredito diretto
nel conto corrente indicato dal beneficiario.

Sul sito delle Entrate è disponibile da oggi anche una nuova guida, che fornisce indicazioni sui requisiti per richiedere il contributo, sui contenuti da inserire nella domanda e sulle modalità di invio.

Una guida per fare chiarezza – Quali sono i centri storici interessati? A quanto ammonta il contributo? Come presentare l’istanza? Sono alcune domande che trovano risposta nella guida pubblicata oggi, che è stata pensata per assistere il contribuente passo passo nella richiesta del contributo a fondo perduto.

La guida spiega con un linguaggio semplificato le condizioni necessarie per avere accesso al contributo, i contenuti che non devono mancare nella domanda e il funzionamento della piattaforma di trasmissione, con l’utilizzo di immagini esplicative ed esempi.

Viene anche chiarito cosa succede nel caso in cui la procedura sia andata a buon fine e quando, invece, la richiesta non viene accolta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.