Abete della luce, a Fucecchio l’albero lo decorano le scuole

L’amministrazione comunale di Fucecchio, in collaborazione con educatori e insegnanti, ha deciso di far entrare nelle case di tutti i fucecchiesi l’Abete della luce, ovvero il tradizionale albero di Natale addobbato con le decorazione create dagli alunni che, come ogni anno, sarà allestito in piazza Montanelli.

Il progetto è rivolto a tutte le bambine e i bambini dei nidi, delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie di Fucecchio. Ciascuna sezione o classe potrà realizzare una o più decorazioni sul tema del sogno, della fantasia, dell’immaginazione, partendo da una riflessione sulla frase del pittore Vincent Van Gogh “Non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare” e dall’osservazione delle sue opere “Notte stellata sul Rodano” e “Notte stellata”. In pieno accordo con le dirigenti scolastiche, ogni scuola consegnerà all’Amministrazione i materiali realizzati dagli studenti con cui sarà decorato l’abete in piazza Montanelli.

“Voglio innanzitutto ringraziare le educatrici, gli educatori, le maestre e i maestri – commenta la vice sindaco e assessore all’istruzione Emma Donnini – perché stanno donando alle nostre bambine e ai nostri bambini le occasioni di vita più belle in questo momento storico tanto travagliato. E’ difficile pensare alle imminenti festività col cuore leggero ma crediamo che sia necessario regalare a tutti un po’ di serenità e di tranquillità. Ecco perché quest’anno abbiamo deciso che “L’abete della luce” non sarà solo in piazza Montanelli ma anche in tutto il mondo: un abete virtuale che ci permetterà di mostrare a tutti le bellissime decorazioni delle nostre bambine e dei nostri bambini, provando così a trasmettere una luce, una speranza, un sorriso, un abbraccio a chi in questo momento ci è lontano fisicamente ma vicino con il cuore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.