Festa della Toscana, le celebrazioni per l’abolizione della pena di morte

Con l’intervento di David Sassoli, presidente del parlamento europeo

La ricorrenza storica è quella della firma del codice leopoldino, con il quale nel 1786 la Toscana fu il primo stato al mondo ad abolire la pena di morte. Il consiglio regionale per l’occasione si riunirà in seduta solenne il 30 novembre alle 11,30.

Filo conduttore delle celebrazioni del 2020, ridotte all’essenziale a causa dell’emergenza sanitaria per gli effetti della pandemia da Covid-19, è l’affermazione, la difesa e l’innalzamento dei diritti dei cittadini e dei lavoratori. Durante il corso della seduta, convocata in modalità mista (parte dei consiglieri in presenza, parte collegati in modalità telematica), sono previsti il videomessaggio di saluto del presidente del parlamento europeo, David Sassoli, gli interventi del presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo, e del presidente della Giunta, Eugenio Giani, e infine la conclusione della scrittrice Elena Favilli.

Sarà possibile seguire la diretta sul sito istituzionale www.consiglio.regione.toscana.it, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube del consiglio regionale della Toscana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.