Quantcast

Nuova fatica letteraria per la santacrocese Letizia Quaglierini

E' uscito il suo secondo romanzo

È uscito da poche settimane il secondo romanzo firmato della santacrocese Letizia Quaglierini. Insegnate di inglese con una lunga carriera da amministratore locale, prima come assessore e vicesindaco, poi come capogruppo di opposizione, Quaglierini ha sempre condiviso la passione per la politica con quella per la scrittura.

Una passione coltivata fin da giovane, soprattutto per la poesia, ma approdata nel 2017 alla pubblicazione di un primo romanzo, La valle imperfetta nel quale Quaglierini aveva messo in scena luoghi e situazioni del proprio vissuto personale. “Il taglio del primo libro era fortemente locale – ricorda – e le vicende erano ambientate nel comprensorio. Questo secondo libro rappresenta invece un’esperienza nuova con personaggi e situazioni inventati di sana pianta. Il risultato è un thriller psicologico dalle tinte rosa, che vede al centro della storia una coppia che da molti anni ha deciso di vivere in Versilia. Lui, avvocato mancato, gestisce una rinomata agenzia immobiliare mentre lei, laureata all’Accademia delle Belle Arti, ha aperto con due amiche un negozio di gioielli decó. Tutto viene sconvolto quando, alla morte del padre di lui, la sorella Eleonora si trasferisce in casa del fratello e della cognata. Eleonora custodisce però un imbarazzante segreto che darà il via ad una girandola incontrollabile di avvenimenti e colpi di scena caratterizzati da sospetti, tradimenti e incomprensioni. Da qui il titolo del libro, “La Sorella”, pubblicato a ottobre dalla casa editrice Ibiskus Ulivieri di Empoli. “La storia è un invito a non fermarsi mai alle apparenze – spiega l’autrice – perché dietro le ‘maschere’ della vita possono esserci situazioni e segreti che finiscono per mettere in crisi i rapporti”.

Il romanzo, in vendita sui principali portali online, è disponibile da pochi giorni anche alla libreria Colibrì di Santa Croce. “Purtroppo la seconda ondata del virus mi ha impedito di presentarlo al Pisa Book Festival – conclude Quaglierini – ma spero andare a maggio al Salone del libro di Torino”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.