San Donato, proteste per i continui blackout elettrici

I residenti si lamentano delle interruzioni di corrente

Solo nella giornata di ieri (5 dicembre), la corrente elettrica se n’è andata per ben 5 volte, lasciando al buio tutte le abitazioni e le strade del paese. È successo a San Donato, nel Comune di San Miniato, dove da alcuni mesi i cittadini sono costretti a convivere con continui blackout di corrente che in alcuni casi hanno provocato anche danni agli impianti elettrici e agli elettrodomestici delle abitazioni.

“Le prime volte non ci abbiamo fatto troppo caso – racconta un cittadino – ma ormai sono circa tre mesi che questa situazione va avanti senza trovare soluzione”. Da qui la raffica di chiamate e segnalazioni che gli abitanti di San Donato hanno inviato ieri pomeriggio ad Enel, attraverso il tam tam sollevato sulla pagina Facebook ‘Sei di Romaiano se’.

“Il problema è iniziato d’estate – spiegano gli abitanti – quando ancora non c’erano piogge e temporali, per poi peggiorare progressivamente soprattutto nelle ultime settimane, con continui salti di correnti, a volte per uno o due secondi e in altri casi per diversi minuti”. Alcuni cittadini raccontano anche di blackout ricorrenti, ad esempio ogni domenica fra le 19 e le 20, a cui si aggiungono poi vari altri distacchi in altri momenti della settimana. Blackout che diventano ripetuti ogni volta che arriva un po’ di pioggia, lasciando sempre al buio tutte le abitazioni del paese e tutti i lampioni della pubblica illuminazione.

“Alcuni di noi – riprendono gli abitanti – hanno anche subito danni agli elettrodomestici o agli impianti di allarme. Contattando il numero verde di Enel ci hanno invitato a segnalare tutto tramite fax”. Numerose le segnalazioni che gli utenti hanno inviato negli ultimi giorni, in primis ad Enel ma anche all’amministrazione comunale di San Miniato, tanto che ieri alcuni tecnici sarebbero intervenuti per capire la situazione. “Dopo gli ultimi due blackout di ieri pomeriggio la corrente non se n’è più andata – racconta un cittadino -. Speriamo che il problema sia stato risolto, ma visto quello che succede da tre mesi a questa parte non siamo affatto tranquilli”.

Contattata da Il Cuoio in Diretta, E-Distribuzione (la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione) informa che si tratta di “un tratto di linea elettrica su cui in questo periodo, dopo aver individuato una soluzione provvisoria, sono state attivate ispezioni specifiche per programmare un intervento strutturale di restyling delle apparecchiature danneggiate”.  In particolare, E-Distribuzione precisa di aver già sistemato la problematica per la parte di propria competenza, ma i continui blackout sarebbero causati da una cabina privata che scarica un cortocircuito sulla rete di Enel. “Ad ogni modo – precisano dalla società – è già stato programmato un intervento, in accordo col privato, che sarà eseguito nei prossimi giorni”.

Nell’occasione E-Distribuzione ricorda anche che per segnalazioni e guasti è utile contattare il numero 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile registrarsi a e-Notify (https://www.e-distribuzione.it/servizi/Pratiche-e-comunicazioni/e-notify.html), il servizio che consente di ricevere da E-Distribuzione comunicazioni e avvisi tramite sms, email o contatto telegram su eventuali interruzioni di corrente per lavori programmati di manutenzione previsti nell’area geografica in cui si trova la propria fornitura, sullo stato di avanzamento delle pratiche o su interventi di tecnici in loco.  È possibile, inoltre, ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter di E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la “mappa delle disalimentazioni” che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.