Cimitero, via Maremmana e telecamere: un milione di euro per le manutenzioni

Giglioli: "E' stato un anno difficile, dove l'emergenza sanitaria ha guidato l'andamento delle nostre uscite. Ma il bilancio è sano"

Con il voto favorevole della maggioranza, quello contrario della Lega e con l’astensione di Italia Viva e Cambiamenti (assente Forza Italia), il consiglio comunale di San Miniato ha approvato una variazione da oltre 1 milione di euro a conclusione d’anno, destinata in larga parte alle manutenzioni di scuole, strade, verde pubblico, cimiteri oltre alla realizzazione delle porte telematiche del centro storico.

“Abbiamo preso atto – spiega il sindaco di San Miniato Simone Giglioli – che il bilancio comunale è in equilibrio, nonostante il periodo complesso che stiamo vivendo. Questo è stato possibile grazie alla tenuta delle entrate comunali resa possibile dai contributi ministeriali erogati a ristoro delle minori entrate causate dall’emergenza sanitaria (circa 400mila euro). Abbiamo quindi provveduto ad effettuare una corposa variazione di bilancio, l’ultima dell’anno, per andare ad intervenire in alcuni ambiti precisi”.

Sono infatti stati adeguati gli stanziamenti di entrata e uscita collegati alla sospensione di alcuni servizi scolastici (come ad esempio le rette dei nidi e la refezione) e sono state finanziate agevolazioni su Tari e Tosap. “Per le attività commerciali sospese o parzialmente sospese nei mesi da ottobre a dicembre, abbiamo previsto ulteriori agevolazioni sulla Tari, con l’istituzione di un fondo di ristoro da 70mila euro, a copertura delle spese. Per quanto riguarda la Tosap degli ambulanti dei mercati, abbiamo stanziato un altro fondo da 10mila euro con il quale si prevede di rimborsare i mesi già pagati ma non dovuti”.

La fetta più ampia di questa variazione ha riguardato il capitolo delle manutenzioni, in larga parte straordinarie. “Abbiamo stanziato oltre 300mila euro per gli interventi al cimitero del capoluogo – spiega l’assessore ai lavori pubblici Marzia Fattori -. Con ulteriori 100mila euro andiamo ad intervenire su via Maremmana a La Serra, dove verrà portato avanti il secondo lotto dei lavori già previsti, mentre 115mila euro sono destinati alla tensostruttura di Fontevivo. Con oltre 104mila euro incrementiamo la manutenzione straordinaria delle strade, soprattutto nei tratti che presentano maggiori criticità dal punto di vista della sicurezza”.

Importante anche l’installazione di varchi telematici nel centro storico (qui). “Costeranno – spiega l’assessore Elisa Montanelli – circa 100mila euro e saranno delle vere e proprie porte elettroniche in grado di selezionare il traffico, arrivando addirittura a chiuderlo, se necessario. Per il momento non prevediamo di applicare chiusure diverse da quelle già in programma nei diversi periodi dell’anno. Tuttavia, si tratta di un intervento che sarà rivoluzionario per il nostro centro storico, sia dal punto di vista della sicurezza e gestione degli eventi, sia in termini di decoro e arredo, perché ci consentirà di togliere le ‘storiche’ transenne”.

“E’ stato un anno difficile – conclude il sindaco -, dove l’emergenza sanitaria ha guidato l’andamento delle nostre uscite, come era ovvio. Nonostante questo, il Comune di San Miniato vanta un bilancio sano, grazie al quale abbiamo fatto un ragionamento per dare la priorità a tutti quegli interventi necessari, penso ad esempio alla riqualificazione dell’area gioco di piazza Spalletti a Ponte a Egola, ai numerosi lavori di efficientamento e di miglioria della pubblica illuminazione e alla programmazione degli interventi nei cimiteri comunali, in modo da pianificare il recupero delle criticità. Con questa operazione abbiamo garantito la salute finanziaria del nostro ente e non era scontato e inoltre abbiamo messo in cantiere una serie azioni che ci consentono di restare al passo con i tempi, senza lasciare che quest’anno così complesso blocchi la nostra attività, perché non ce lo possiamo permettere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.