Spostamenti liberi per le Feste, Conte non lo esclude

Il governo sarebbe intenzionato a modificare le restrizioni per Natale, Santo Stefano e Capodanno

Più informazioni su

L’atto ufficiale non c’è ancora, ma il governo sembra in procinto di cambiare le regole per le festività e consentire, a livello provinciale o locale, gli spostamenti il 25 e 26 dicembre e il primo gennaio. 

A confermare quella che per ora è solo una indiscrezione in attesa di ufficialità è il presidente della provincia di Lucca Luca Menesini: “Pare che il Governo cambi le regole per i giorni del 25-26 dicembre e 1 gennaio, togliendo il divieto di uscita dal proprio Comune. Aspettiamo l’atto ufficiale – spiega Menesini – ma sembra finalmente molto probabile che il Governo ascolti il nostro appello.

In una conferenza unificata, lo scorso 3 dicembre, io stesso in rappresentanza delle Province italiane ho chiesto al premier Conte di cambiare una norma che aveva l’unica funzione di creare iniquità e disuguaglianze pesanti fra i cittadini. Il divieto di uscita dai Comuni va bene per le grandi città ma non nei territori di provincia e l’Italia è soprattutto territori di provincia. Aspettiamo l’atto ufficiale ma dovremmo esserci”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.