Asl nord ovest, vaccinazioni anti-covid al via a metà gennaio

Le prime dosi saranno destinate agli operatori sanitari

Anche sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest l’avvio della vaccinazione anti covid è previsto per la metà del mese di gennaio, l’obiettivo della campagna  è quello di garantire  la massima copertura vaccinale.

Come è ormai noto le prime dosi del primo vaccino, saranno destinate agli operatori del Sistema Sanitario sia dipendenti, sia convenzionati  e agli ospiti delle Residenze Sanitarie Assistite, che sono tra i  soggetti  più fragili, per un totale di circa 34.700  persone.

L’alto numero degli aventi diritto e la logistica della distribuzione estremamente delicata impongono un’attività preventiva di programmazione, per questo si sta lavorando per  prevedere, con la massima precisione possibile, il numero di dosi necessarie in questa prima fase, come richiesto dal Ministro  della  Salute, Roberto Speranza  e dal Commissario Straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri.

A breve, infatti, coloro che ne avranno diritto,  riceveranno le indicazioni su come accedere alla piattaforma regionale dedicata e prenotare la propria dose vaccinale entro venerdì (18 dicembre).

L’adesione non è in alcun modo vincolante, chi cambierà idea potrà vaccinarsi in una delle fasi successive della campagna.

Il primo vaccino disponibile sul mercato europeo e, quindi, nazionale è quello prodotto dalla Pfizer, alla quale l’Ema dovrebbe concedere l’autorizzazione il 29 dicembre prossimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.