Babbo Natale non passa ma telefona ai bimbi, dalla Pubblica Assistenza

In videochiamata guiderà i bimbi alla ricerca dei doni

Saranno così gran parte degli scambi di auguri tra amici e parenti. L’unica nota positiva infatti, è che questa terribile pandemia sia arrivata in un anno in cui comunicare è facile negli strumenti, anche se forse più difficile nei sentimenti. Ma queste sono cose da grandi, ai bambini per comunicare bastano gli occhi e un sorriso.

Per questo Babbo Natale della Pubblica assistenza di Santa Croce sull’Arno non si è arresto al distanziamento sociale e ha deciso di telefonare in videochiamata ai bambini. La stessa visita, insomma, anche se in modo diverso. Tanto i regali li porta lo stesso, ma senza contatto e aiuta i bambini a trovarli in giro per casa. L’idea è nata dalle richieste di alcuni genitori che negli anni passati avevano accolto con entusiasmo la visita del generoso Babbo Natale e non volevano privare i propri bambini di questa gioiosa tradizione.

Così, diversa nella forma ma identica nella sostanza, fino al 22 dicembre si può prenotare alla Pubblica Assistenza di Santa Croce il servizio di Babbo Natale in videochiamata al numero 0571-30105. Il servizio è a offerta libera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.