“Donare è meglio che ricevere”: il regalo alle maestre va alle famiglie che ne hanno bisogno

La bella iniziativa delle insegnanti dell'asilo nido di Torre

Non hanno voluto “regali”, quest’anno, le insegnanti dell’asilo nido Filo e Palla della Torre di Fucecchio. Molto meglio destinare quei soldi a un regalo diverso dal solito: un regalo solidale, pensato per aiutare le famiglie messe in difficoltà dalla pandemia. È nata così un’iniziativa in collaborazione con la farmacia Ciardini di Fucecchio e con la Caritas diocesana, organizzata grazie alla generosità dei genitori dei 24 piccoli alunni della struttura di Torre.

Ogni anno a Natale, infatti, le famiglie regalano qualcosa di utile al nido sulle base delle richieste e delle necessità della struttura. Quest’anno, però, la coordinatore Antonella Abati e le tate Annalisa Soldanelli, Gloria Checcucci e Sara Gabrielli hanno spiegato ai genitori che, anziché ricevere, avrebbero preferito donare, perché mai come stavolta ci sono tante famiglie che hanno bisogno di un po’ d’aiuto.

Per questo i genitori hanno deciso di destinare i soldi raccolti alla farmacia Ciardini di via Sauro a Fucecchio che, tramite la Caritas, metterà a disposizione la somma, sotto forma di buoni, alle famiglie che non hanno possibilità di acquistare farmaci, pannolini o altri beni di prima necessità. “Un’iniziativa che scalda il cuore e dona speranza – dicono i genitori – dopo un anno di crisi che ha messo in ginocchio tante famiglie e interi settori economici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.