Quantcast

Coronavirus, il vaccino arriva nella Rsa Le Vele di Fucecchio

Tra tre settimane esatte i medici dell'Usca torneranno a Le Vele per la seconda dose del farmaco, quella che completa la vaccinazione

Il primo giorno dell’anno ha segnato un punto di svolta per la Rsa Le Vele di Fucecchio: oggi 1 gennaio 2021 infatti, la struttura sanitaria ha visto arrivare l’Usca, l’unità speciale di continuità assistenziale dell’Ausl Toscana Centro, con le prime 25 dosi di vaccino contro il coronavirus per i propri ospiti.

Insieme al personale medico e infermieristico, a presenziare a questo momento così significativo c’erano il direttore Francesco Fariello e la vicesindaco di Fucecchio Emma Donnini. Presente anche la Pubblica Assistenza di Fucecchio con un’ambulanza di soccorso avanzato.

“Il 2021 si apre davvero con un bel segnale – ha detto la vicesindaco -. Iniziamo le vaccinazioni proteggendo la parte più fragile della nostra comunità in un luogo attraversato da tanta sofferenza. Io oggi sono qui a rappresentare non solo l’amministrazione comunale ma l’intera comunità di Fucecchio. Mi sono emozionata particolarmente quando sono entrata a Le Vele. Per me è un luogo speciale dove sono venuta tante volte vengo con i bambini e i ragazzi delle scuole per incontrare gli anziani e portare loro un po’ di calore. Entrare qui in questo momento così speciale e ritrovare i disegni che gli studenti hanno dedicato ai ‘nonni’ della nostra zona, per abbellire l’albero di Natale alle Vele mi ha commosso”.

“Voglio ringraziare – ha aggiunto il direttore Fariello – il personale della Cooperativa Colori che gestisce la struttura e che ha collaborato con il personale Usca e i coordinatori Nicola Biondi e Simonetta Biancalani che si sono occupati di organizzare questa importante occasione”. Tra tre settimane esatte i medici dell’Usca torneranno a Le Vele per la seconda dose del farmaco, quella che completa la vaccinazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.