Covid, test rapidi anche al Liceo Marconi di San Miniato: tutti negativi foto

Il sindaco Giglioli: "Fondamentale il tracciamento in vista della ripresa"

Su oltre 400 tamponi non c’è nemmeno un positivo, e la percentuale di adesioni non è stata bassa. Questo pomeriggio (9 gennaio), dalle 15 alle 18, al liceo Marconi a La Scala (via Trento), sono partiti i test rapidi per individuare eventuali positività al Covid tra i 1.400 studenti delle scuole superiori di San Miniato, in vista del rientro in classe. Con una percentuale del 57 percento tra la popolazione studentesca e del 68 percento tra quella dei docenti, nessun tampone rapito effettuato è risultato positivo.

L’iniziativa, che ha visto l’esordio lo scorso 5 gennaio con i circa 1.200 studenti dell’istituto Checchi di Fucecchio, adesso prosegue nella Città della Rocca, riprendendo le indicazioni sull’importanza del tracciamento, come indicato nella delibera regionale del 21 dicembre scorso. È promossa dalle amministrazioni comunali di San Miniato e Fucecchio, e dai dirigenti scolastici degli istituti superiori cittadini. Per poterla organizzare e per realizzarlo sono stati fondamentali il finanziamento in toto erogato dalla Fondazione CARISMI e la collaborazione di Farm@Rete, Cooperativa Colori e Istituto Sant’Andrea di Empoli. A garantire che lo svolgimento avvenga nel massimo rispetto delle regole, ci sarà il personale scolastico, aiutato dal fondamentale supporto delle associazioni di Protezione Civile.

“Siamo felici che ci sia questo progetto e per questo desidero ringraziare la Fondazione CARISMI e la Crédit Agricole – dichiara il sindaco di San Miniato, Simone Giglioli – che dimostrano, ancora una volta, la loro vicinanza ai nostri territori. Fare test rapidi è importante in vista della ripresa delle scuole superiori che, dall’11 gennaio, torneranno in classe, dopo lo stop forzato dal mese di dicembre, un modo efficace per poter intercettare gli asintomatici e avere un ampio tracciamento, una delle principali armi nella lotta al Covid”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.