Cura del verde, a Fucecchio 100mila euro per la sistemazione di 200 platani storici

L'intervento principale del progetto interesserà viale Gramsci e Via Sanminiatese

Il cuore del progetto saranno i 200 platani che si trovano tra viale Gramsci, a Fucecchio, e via Sanminiatese, nella frazione di San Pierino. Due viali uniti dal vecchio ponte sull’Arno e costeggiati da piante dal fusto imponente che oramai fanno parte del patrimonio storico, oltre che naturalistico, del territorio.

Piante che però, anche per la loro età, hanno bisogno di essere manutenute con cura e professionalità. Per questo motivo il comune di Fucecchio ha deciso di stanziare 100mila euro e di programmare per l’inizio del 2021 questo importantissimo intervento che riguarda la cura del verde ma che ha risvolti anche per quanto concerne la sicurezza e l’aspetto di quello che fino a pochi anni fa (fino alla costruzione del nuovo ponte sull’Arno) era il principale accesso a Fucecchio da sud. Nonostante la riduzione del traffico veicolare, che sicuramente ha comportato migliori condizioni di salute per le piante, le strade interessate dall’intervento sono ancora particolarmente frequentate in quanto zone residenziali, commerciali e ad alta densità di servizi. Basti pensare alla sede centrale dell’istituto superiore Checchi in viale Gramsci o alla farmacia comunale in via Sanminiatese.

Grandi platani ma non solo. Il progetto riguarda la sistemazione dei 200 platani ma l’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di far rientrare nel costo complessivo del progetto anche la sistemazione di alcune aree a verde che necessitano di interventi significativi, principalmente per la potatura delle piante ma, in caso di scarsa staticità, anche per la rimozione. “E’ il caso della zona sportiva di San Pierino – spiega il sindaco Alessio Spinelli – ma non solo. Ci sono vari giardini e aree a verde che dovremmo ispezionare e sistemare. L’obiettivo primario è sempre quello di proteggere le piante e curarle fin quando è possibile. Il nostro intento è di realizzare tutti i lavori che abbiamo previsto con la cifra stanziata per questo progetto ma se con la gara di appalto che andremo a fare ciò non fosse possibile allora troveremo nuovi fondi. La priorità, nella fase iniziale dei lavori, va sicuramente ai 200 platani ma cercheremo di utilizzare le risorse disponibili anche per altre situazioni che necessitano di manutenzione. A fine mese verrà individuata la ditta che dovrà eseguire l’intervento, attraverso la gara, e subito dopo verranno avviati i lavori, prima della prossima stagione vegetativa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.