L’Aoup vola alto: un’infermiera in servizio nell’elisoccorso foto

E' associata al Pegaso 3 per 4 turni al mese

Infermiera in servizio in Aoup dal 2001 e con esperienza pluriennale anche nel Pronto soccorso, l’infermiera  Stefania Scalici è entrata a far parte del servizio regionale di elisoccorso Pegaso. In forza alle sale operatorie, è entrata nell’equipaggio dell’elisoccorso dopo un percorso formativo impegnativo, con addestramenti sul campo di vario tipo, superando la specifica selezione e arrivando al secondo posto.

“Un bel risultato personale – spiega l’azienda – e per tutto il dipartimento delle professioni infermieristiche dell’Aoup, dal quale giungono le congratulazioni del direttore Monica Scateni, essendo l’elisoccorso una punta di diamante del sistema regionale di emergenza urgenza territoriale 118″.

Il servizio, operativo dal luglio 1999, è organizzato in tre basi operative, una per ciascuna area vasta. Stefania Scalici è associata al Pegaso 3 (per 4 turni al mese) che è attivo sia di giorno sia di notte e abilitato al sorvolo del mare. Oltre al trasporto sanitario, gli elicotteri effettuano anche attività di elisoccorso con tecniche particolari, come l’uso del verricello, sulla base di una specifica convenzione tra la Regione Toscana e il soccorso alpino e speleologico toscano del Cai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.