Anpi 2021, il cartellone di iniziative in presenza e in digitale

Dai libri alle proiezioni, fino agli incontri per indagare i temi meno noti della storia

Tredici sezioni dell’associazione nazionale partigiani italiani (Anpi) fra le province di Pisa e di Firenze propongono una rassegna di nove iniziative per il 2021 sui temi della storia, della memoria, del fascismo e dell’antifascismo. Iniziative sia online che in presenza, covid permettendo, che vanno dalla presentazione di saggi e romanzi a incontri con storici e proiezioni di documentari.

Gli argomenti affronteranno temi già dibattuti, come le foibe e le complesse vicende del “confine orientale”, oppure meno indagati, come i processi ai partigiani. Un programma che si inscrive in quello più vasto “La storia per tutti” con il quale queste sezioni Anpi vogliono offrire opportunità di conoscenza della storia a tutta la cittadinanza per una partecipazione attiva alla vita democratica, e dare un contributo alle politiche della memoria pubblica a livello locale.

Le prime due iniziative si svolgeranno in diretta Facebook martedì 2 febbraio e venerdì 5 febbraio sulla pagina “La storia per tutti” e sulle pagine Facebook delle sezioni Anpi. Martedì 2 febbraio alle 21,15 sarà presentato il libro di Eric Gobetti “E allora le foibe?” (Editori Laterza, 2021). Venerdì 5 febbraio alle 18,30 incontro con Jože Pirjevec “Il confine orientale e le foibe. Fra ricerca storica e propaganda”. Le altre iniziative in programma per adesso per il 2021 sono le presentazioni dei libri di Filippo Focardi “Nel cantiere della memoria. Fascismo, Resistenza, Shoah, Foibe” (Viella, 2020), di Carlo Greppi “L’antifascismo non serve più a niente” (Editori Laterza, 2020), di Francesco Filippi “Ma perché siamo ancora fascisti? Un conto rimasto aperto” (Bollati Boringhieri, 2020), di Matteo Rinaldi, “Romanzo partigiano. L’onore di esserci stati” e poi gli incontri con Chiara Colombini “Partigiani sotto accusa” e con Simeone del Prete “La Resistenza alla sbarra. I processi ai partigiani nei primi anni del dopoguerra”. Infine, la proiezione del documentario “The Forgotten Front. La Resistenza a Bologna”, con i registi Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani.

Il programma è realizzato dalle sezioni Anpi di Montopoli-San Miniato, Empoli, Montelupo Fiorentino, Santa Croce sull’Arno, Santa Maria a Monte, Fucecchio, Vinci, Montaione, Castelfiorentino, Certaldo, Navacchio, Vicopisano, Cgil “A. Fantozzi di Pisa”, dal comitato provinciale Anpi di Pisa e dal comitato provinciale Anpi di Firenze. Al programma aderiscono: Arci Zona del Cuoio, Arci Empolese Valdelsa, il Presidio di “Libera” del Comprensorio del Cuoio e il Presidio di “Libera” “Libero Grassi” di Cascina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.