Duemila euro all’istituto Sacchetti nel ricordo dell’assessore Bertini foto

La cifra sarà utilizzata per acquistare una lavagna multimediale

Oggi 1 febbraio, nella sala del consiglio del comune di San Miniato, è avvenuta la consegna dell’assegno della raccolta fondi organizzata dal Comune di San Miniato in memoria dell’assessore Gianluca Bertini (qui). Oltre al sindaco Simone Giglioli, al presidente del consiglio comunale Vittorio Gasparri, ai componenti della giunta, ai dirigenti e ad alcuni dipendenti, erano presenti anche i familiari e i dirigenti dell’istituto Sacchetti: il preside Andrea Fubini e la vice Simona Della Maggiore.

“Non potendo – ha detto il sindaco – svolgere cerimonie pubbliche a causa dell’emergenza ancora in corso, abbiamo pensato di fare la consegna dell’assegno con un evento intimo, al quale però non volevamo rinunciare. Alla raccolta hanno partecipato amministratori, dirigenti, dipendenti e membri delle società partecipate del Comune, raccogliendo 2.105 euro, soldi che, per volontà della famiglia, sono stati donati alla scuola secondaria di primo grado di San Miniato Basso, in via Capponi e saranno destinati all’acquisto di una lim (lavagna interattiva multimediale).

Gianluca manca moltissimo a tutti, amministratori e dipendenti e, appena sarà possibile, vogliamo ricordarlo come merita. Intanto abbiamo deciso di fare questo gesto che ha un significato molto importante, perché è destinato alla formazione delle giovani generazioni, il nostro futuro e, sono sicuro, che avrebbe voluto fosse proprio così”.

“Mi resta molto difficile – ha aggiunto il preside Fubini – accettare una somma così importante in ricordo di una persona con cui abbiamo collaborato e svolto molti progetti con le nostre scuole. Ringrazio il Comune per averci donato l’assegno e soprattutto la famiglia per aver scelto di dare un contributo ad una delle nostre scuole, permettendo ai nostri ragazzi di avere un ulteriore strumento da usare per l’attività didattica. Appena verrà acquistata la nuova lavagna, ci faremo apporre una targa con la dicitura ‘In memoria di Gianluca Bertini’, perché il suo ricordo resti vivo in tutti noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.