Quantcast

Percorsi pedonali, parcheggi e rotatoria: come cambierà la Francesca nord a Castelfranco di Sotto foto

I lavori, per quasi 250mila euro e in parte finanziati dalla Regione, inizieranno in estate

L’intervento permetterà di migliorare la sicurezza stradale e riqualificare il principale accesso al centro urbano di Castelfranco di Sotto per chi proviene da Santa Croce sull’Arno. E’ questo il progetto finanziato dalla Regione Toscana (qui) che prevede la realizzazione di una rotatoria sull’incrocio fra la Sp 5 Francesca nord e viale Europa, viale 2 giugno. Il bando regionale per la sicurezza stradale dava la priorità ai progetti immediatamente cantierabili, mettendo come condizione necessaria per l’accesso al finanziamento regionale la capacità dell’ente promotore di bandire la gara d’appalto entro giugno 2021 ed avviare i lavori entro ottobre.

Tutti i progetti ammessi al finanziamento regionale dovranno essere realizzati entro la fine del 2022. Un bando, molto rigoroso sulle tempistiche di realizzazione, che permette a Castelfranco di poter vedere presto un importante cambiamento nella viabilità cittadina. Oltre alla realizzazione della rotatoria sull’incrocio, conosciuto come zona dei “grattacieli”, il progetto prevede la riorganizzazione funzionale dei parcheggi e il miglioramento del traffico veicolare su una strada particolarmente trafficata e spesso oggetto di incidenti anche gravi.

“Questo intervento cambierà il volto di uno degli incroci storici di Castelfranco – ha commentato il sindaco Gabriele Toti – , restituendo maggior decoro a un punto focale del paese, proprio a ridosso del centro storico. A questo punto le tempistiche sono fondamentali. Per rispettare i tempi dettati dall’avviso pubblico, dobbiamo muoverci in fretta per rendere cantierabile l’opera entro fine giugno. Nelle prossime settimane ci attiveremo per un confronto costruttivo con le varie attività prospicienti per definire alcuni aspetti di dettaglio che riguardano l’opera. L’importo complessivo del progetto è di 244mila euro: oltre al co finanziamento della Regione Toscana, utilizzeremo risorse del Bilancio e ricercheremo anche ulteriori risorse esterne”.

Il progetto prevede la rimozione dell’impianto semaforico, di tutti i manufatti presenti compresa l’attuale area alberata che affianca il semaforo e gli spazi attualmente adibiti a parcheggio con conseguente riorganizzazione per ottenere una migliore fruizione e accessibilità oltre che nuovi alberi dove le radici in alcuni punti hanno rialzato la pavimentazione. Saranno aumentati i parcheggi a disposizioni degli esercizi commerciale presenti ed inoltre è prevista la creazione di un percorso ciclopedonale protetto su via Francesca Nord, da via dello Stadio fino al centro storico.

È prevista una riqualificazione delle aree a ridosso della rotatoria e un’importante modifica del primo tratto di via Francesca Nord fino al successivo incrocio con via dello Stadio, zona purtroppo testimone di numerosi incidenti. Saranno realizzate due aree pedonali (dotate di alberature e barriere parapedonali di protezione). Saranno ri organizzati i parcheggi andando a creare 17 posti auto di cui 2 per portatori di handicap, 11 dei quali posti sul lato sud della strada Provinciale e i restanti 6 Sul lato nord. Tutto l’intero tratto stradale sarà dotato di uno spartitraffico a sezione trapezoidale che garantirà la separazione dei flussi veicolari in ingresso e uscita dal centro storico di Castelfranco di Sotto lungo la Provinciale Francesca Nord.

Saranno realizzati 2 attraversamenti pedonali protetti e illuminati lungo via Francesca Nord in prossimità del consorzio agrario e all’altezza dell’intersezione con via dello Stadio e via Aldo Moro. Le corsie saranno delimitate da segnalatori di corsia a Led. E’ prevista la realizzazione di un percorso pedonale, utilizzando il marciapiede e negozi lungo della strada provinciale Francesca Nord, che sarà identificato tramite apposita verniciatura della pavimentazione e metterà in comunicazione il centro storico di Castelfranco di Sotto con le zone residenziali attigue a via dello Stadio e via Aldo Moro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.