Patrick Zaki sarà cittadino onorario di Montopoli

Il sindaco Capecchi: “Sarà un onore consegnargli l’attestato quando farà rientro in Italia”

“A breve Patrick Zaki sarà cittadino onorario montopolese e, quando farà rientro in Italia, sarà un grande onore potergli consegnare l’attestato di cittadinanza”. Così Giovanni Capecchi, sindaco di Montopoli in Valdarno commenta l’approvazione all’unanimità della mozione per concedere la cittadinanza a Zaki, lo studente dell’università di Bologna in carcere in Egitto da oltre un anno.

“Voglio ringraziare tutti i consiglieri e le consigliere – ha detto Capecchi esprimendo la sua soddisfazione – La concessione della cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, attivista e studente dell’Università di Bologna illegittimamente arrestato e incarcerato al Cairo, è un segnale di solidarietà e di vicinanza non solo verso di lui, ma anche verso tutti coloro che manifestano e si impegnano per la promozione dei diritti umani, civili e politici in Paesi con governi illiberali e antidemocratici e che, spesso, vengono ingiustamente detenuti.

L’ordine del giorno per lanciare un appello a tutte le istituzioni per la tutela dei diritti umani nella ‘rotta balcanica’, invece, richiede a gran voce una soluzione a una sistematica violazione dei diritti universali di ogni uomo e ogni donna. Le condizioni di vita nei campi profughi, dove migliaia e migliaia di persone sono costretti a soffrire il freddo e, talvolta, i soprusi delle forze di sicurezza lì presenti, non sono tollerabili né alla luce della Dichiarazione universale dei diritti umani, né secondo i principi della nostra stessa Costituzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.