Quantcast

“Riaprire i ristoranti di sera”, Cordone appoggia il presidente dell’Anci

“La consumazione al tavolo è più sicura dell’assembramento fuori dai locali”

La consumazione al tavolo, assicura condizioni di sicurezza maggiori rispetto agli assembramenti che purtroppo, si creano fuori dai locali che svolgono il servizio di asporto delle bevande, soprattutto con l’arrivo della bella stagione”. Questo è quanto sostenuto dall’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e sottoscritto da Marco Cordone, consigliere della Lega dell’Anci.

Cordone, che è anche consigliere comunale a Fucecchio, appoggia le richieste del presidente dell’Associazione Antonio Decaro: “La questione delle riaperture serali – ha detto -, ma in questo momento in cui la Toscana è in zona arancione anche diurne, dei ristoranti, nel rispetto di protocolli rigidi sulle distanze, è sempre stata a cuore alla Lega. Ne è la prova anche il convegno in videoconferenza, organizzato il 12 febbraio su questi temi e su altro, con i rappresentanti di Confesercenti Empolese Valdelsa e di Fiepet Toscana, coordinato dalla capogruppo nel consiglio comunale di Castelfiorentino, Susi Giglioli, alla presenza dei capigruppo leghisti nei consigli comunali di Empoli, Picchielli, di Certaldo, Baldini e di Gambassi Terme, Manuelli, dove sono state fatte precise richieste in tal senso.

Condivido le richieste avanzate da Decaro durante il vertice tra Governo e autonomia locali sui nuovi provvedimenti anticovid. Chiediamo che i ristoranti, nel rispetto dei rigidi protocolli sulle distanze, possano riaprire anche di sera. Accolgo con piacere la presa di posizione dei sindaci dell’Empolese Valdelsa a sostegno del presidente Decaro e auspico che, con i tre nuovi ministri leghisti nella squadra di governo si possano fare scelte più opportune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.