Quantcast

Nuovo Decreto, pronta la bozza: parrucchieri e estetisti chiusi in zona rossa

Non riapriranno palestre e impianti da sci: le nuove regole saranno valide fino al 6 aprile

Più informazioni su

Non riapriranno ancora palestre, piscine e impianti da sci. E, in zona rossa, non potranno rimanere aperti parrucchieri e centri estetici, come era finora. Per la riapertura dei teatri e dei cinema, invece, si dovrà attendere il 27 marzo e comunque con regole precise per evitare la diffusione del virus.

E’ quanto si evince dalla bozza del Dpcm che il governo Draghi si appresta ad approvare. Salvo modifiche dell’ultim’ora, il decreto entrerà in vigore il prossimo 6 marzo e resterà in vigore fino al 6 aprile, dopo Pasquetta.

Anche i musei potranno aprire nel fine settimana in zona gialla ma soltanto su prenotazione. Una ulteriore novità, che non mancherà di far discutere è la chiusura di parrucchieri e centri estetici in zona rossa.

Nella bozza di Dpcm si definiscono  meglio anche le misure della zona bianca, dove resteranno chiuse fiere, congressi e discoteche, ovvero tutti gli eventi che implicano assembramenti in spazi chiusi o all’aperto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.