Quantcast

Una delle prime donne assunte in comune, Brotini va in pensione

Nella polizia municipale, per alcuni anni è andata di pattuglia, poi distaccata alle attività amministrative

Dal primo marzo è andata in pensione Catia Brotini, storica figura della polizia municipale di San Miniato. Da ben 39 anni dipendente del comune, a gennaio 1982 fu una delle prime tre donne assunte in municipio, svolgendo il servizio di pattuglia per alcuni anni, per poi essere trasferita alle attività amministrative.

Ha vissuto in pieno il passaggio, nel 1992, dall’analogico al digitale, iniziando ad utilizzare il programma di inserimento della contravvenzione, l’antenato di quello usato oggi. Ha attraversato tre comandanti e le legislature di ben 6 sindaci prima di arrivare al traguardo della pensione.

“Catia – per il sindaco di San Miniato Simone Giglioli – è una colonna portante per la nostra Municipale e ci mancherà molto. Si è sempre dedicata alle sue mansioni con grande serietà e professionalità, caratteristiche che l’hanno contraddistinta in tutto questo lungo periodo di servizio. In questi anni ha dato al nostro Comune un contributo professionale e umano molto importante. Desidero rivolgerle un sincero ringraziamento per gli anni trascorsi nella casa comunale al servizio della nostra comunità e augurarle da parte di tutta l’amministrazione un buon proseguimento per questa nuova fase della sua vita che è appena iniziata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.