Quantcast

“Ogni positivo a scuola ne ha generato un altro ma non c’è un focolaio”, attività sospesa alle Medie di Santa Maria a Monte

Rilevato un solo positivo, sono 3 i casi a bassa carica da confermare. Disposta la sanificazione delle Carducci in via del tutto precauzionale

“A seguito dell’indagine effettuata sulla popolazione scolastica delle scuole medie, si conferma che non esiste un focolaio nel comune di Santa Maria a Monte, ma l’operazione effettuata ha permesso di impedire ai casi asintomatici che sono stati riscontrati di contagiare familiari e amici e controllare e circoscrivere la diffusione dell’epidemia da coronavirus”. E’ la sindaco Ilaria Parrella a riassumere l’esito delle giornate di tamponi effettuate sui ragazzi delle scuole e fatte nell’area della palestra di Ponticelli.

“Sono stati 319 – chiarisce – i tamponi eseguiti ai ragazzi della scuola scuola secondaria di primo grado: solo 24 gli assenti che comprendono i casi già positivi (21 erano i casi riscontrati tra i ragazzi motivo per il quale si è provveduto a fare lo screening). I risultati dello screening hanno riportato 6 positivi di cui 2 casi già tracciati dal dipartimento e risultano quindi una conferma, un caso positivo per il quale è già stata emessa l’ordinanza di sospensione dell’attività didattica della classe delle medie di appartenenza da oggi fino alla data del  13 marzo e 3 casi a bassa carica che necessitano della ripetizione del tampone per sapere se verrà effettivamente confermata la positività.

Dai dati forniti dal Dipartimento relativi al tracciamento dei casi positivi, nel mese di febbraio, è emerso che ogni caso risultato positivo legato ai plessi delle scuole nel nostro comune ha generato un altro caso positivo. Nell’attesa della conclusione dell’indagine e della comunicazione dei risultati dei 3 casi ancora da confermare da parte del Dipartimento di Prevenzione, si è disposto in via cautelativa a tutela della salute pubblica la sospensione dell’attività didattica in presenza anche per domani 4 marzo dell’intero plesso della scuola secondaria di primo grado”.

In via cautelativa e sempre in ottica di prevenzione, domani sarà fatto anche un intervento di sanificazione dell’istituto comprensivo Carducci di via Querce. “Continueremo a monitorare scrupolosamente l’evolversi della situazione epidemiologica visto il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio in particolare nei comuni limitrofi al nostro. Voglio fare un ringraziamento all’Azienda Usl, agli operatori sanitari e al Dipartimento d’Igiene che prontamente e con la collaborazione delle personale degli uffici comunali, della dirigenza scolastica e della protezione civile del comune hanno permesso che tutte le operazioni si svolgessero nel migliore dei modi e in tempi celeri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.