Quantcast

La svolta digitale arriva in Valdegola, la parrocchia è on line con un sito

L’appello del pievano Meini: “Cerchiamo volontari che lo gestiscano”

È online il sito della parrocchia della Valdegola, nella diocesi di San Miniato. Un nuovo strumento digitale per far conoscere il territorio e la storia dei luoghi attraverso le iniziative della Chiesa. Su iniziativa del pievano don Simone Meini la parrocchia si è dotata del nuovo sito che raccoglie tutte le chiese della Valdegola: quelle di La Serra, Moriolo, Montebicchieri, Corazzano, Balconevisi e Bucciano.

Foto e pillole di storia per ciascuna chiesa della parrocchia sono già sul sito, che sarà comunque arricchito con il tempo. La nuova piattaforma è stata messa su da due ragazzi della Valdegola, Giorgio Barsacchi di 18 anni e Francesco Gallerini di 19 anni, ma si cercano altri volontari che aiutino nella gestione del sito.

La pagina web – questo l’indirizzo: http://www.parrocchiavaldegola.it – ospiterà tutte le iniziative del territorio e sono già presenti i link che rimandano alle pagine social della parrocchia, al sito della Diocesi  e al Valgelo del giorno. “Conoscere le bellezze della Valdegola e le attività delle nostre comunità – questo l’intento del sito -. Sperando di aver fatto un servizio per noi valdegolani e per tutti coloro che visiteranno il nostro territorio”.

Uno strumento in più per far conoscere la Valdegola a tutti, credenti e laici. Perché in fondo, un sito è utile anche per il turista che alloggia negli agriturismi delle colline e vuole apprezzare ancor di più la zona. E quale patrimonio artistico e architettonico migliore delle chiese? Adesso che il sito è fatto, però, la volontà è quella di impegnarsi a migliorare la connettività della zona. Su questo punto sono in tanti a fare pressione sulle istituzioni competenti, sia i singoli cittadini sia enti e associazioni, ma l’obiettivo da reggiungere – la fibra – è ben lontano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.