Quantcast

Vaccini anti Covid, la Toscana cambia rotta: priorità a chi ha almeno una patologia e l’esenzione del ticket

Via le categorie: i criteri saranno età e stato di salute

Più informazioni su

Vaccini anti Covid: la Toscana cambia rottaNon più categorie con priorità, la precedenza verrà data a chi ha almeno una patologia cronica con l’esenzione del ticket. 

Con l’arrivo delle oltre 40mila dosi del vaccino AstraZeneca, destinato a chi ha meno di 65 anni, in Toscana si apre quindi una nuova strategia vaccinale.

L’assessore regionale alla salute Simone Bezzini aveva scritto al ministro Roberto Speranza e ora la Toscana ha deciso di cancellare le categorie, concentrandosi sull’età e la salute del cittadino a prescindere dall’attività lavorativa svolta e dall’ordine professionale a cui si appartiene. Quando si riapriranno le agende del portale regionale Prenotavaccino si inizierà a vaccinare chi ha tra i 60 ed i 65 anni, e tra questi si partirà da chi ha almeno una patologia cronica ed è in possesso dell’esenzione del ticket, circa un milione e 200mila persone,

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.