Quantcast

Il progetto dei Rotary club per ristrutturare tre capanne in Uganda: terminati i lavori foto

Sostituita la copertura e installato un sistema per la raccolta delle acque meteoriche

Le tre capanne erano fatte di fango e paglia e le pareti perimetrali che sono state sostituite con mattoni di terracotta. Anche la copertura delle capanne è stata ricostruita in legno con manto di onduline metalliche. I lavori di ristrutturazione fanno parte di un progetto dei Rotary Club dell’Area Toscana 1 in Uganda a cui ha partecipato anche il Rotary Fucecchio-Santa Croce sull’Arno.

Il progetto, pianificato e iniziato nel 2019 oggi vede i lavori di ristrutturazione quasi terminati nei tre villaggi di Kabanga, Kyola e Kalagala. Obiettivo: migliorare le condizioni igienico sanitarie di tre famiglie in forte stato di indigenza.

Oltre al rifacimento della copertura, è stata inserita una doccia per la raccolta delle acque meteoriche che vengono canalizzate, con apposita tubazione, ad un tank, in materiale plastico, posizionato di lato ad ogni alloggio ristrutturato.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.