Quantcast

Coronavirus, niente cibo sulle panchine di Fucecchio

Nuova stretta contro gli assembramenti

A inizio della seconda settimana in zona rossa per il comune di Fucecchio, il sindaco Alessio Spinelli ha firmato una nuova ordinanza per porre un ulteriore freno al recente preoccupante aumento dei contagi.

Da oggi e fino al 28 marzo, salvo successive proroghe, sono infatti in vigore alcuni ulteriori divieti che il sindaco ha riportato all’interno dell’ordinanza 26 del 21 marzo e che riguardano lo stanziamento su aree pubbliche, l’utilizzo di attrezzature e panchine all’interno dei parchi gioco, il consumo di cibo da asporto su aree pubbliche e la limitazione delle attività sportive a quelle società che hanno campionati di interesse nazionale già in corso. Per il resto l’attività motoria è consentita nei pressi della propria abitazione, come indicato dal decreto.

Da ordinanza, è vietato stazionare su aree pubbliche senza una motivazione legittima, mentre è consentito durante l’attesa in coda per poter accedere agli esercizi pubblici e commerciali legittimamente aperti e comunque nel rispetto delle distanze minime interpersonali.
Il divieto riguarda piazza Montanelli, piazza La Vergine, piazza dei Seccatoi, piazza XX Settembre, piazza della Ferruzza, parco Corsini, Poggio Salamartano, piazza Vittorio Veneto, piazza Padre Ceci, largo Trieste, piazza Pertini (area del fontanello e area scarico camper).

Sono chiusi i parchi pubblici con divieto di utilizzo delle attrezzature da gioco e delle panchine presenti nei giardini Bombicci, piazzetta Goldoni e piazza della Libertà e nelle aree gioco La Sirenetta (piazza XX Settembre), via Foscolo, area Corsini, Buca del Palio, San Pierino (via del Giardino e parco adiacente impianti tennis) e Botteghe (tra via Citornella e via del Colle).

E’ vietato il consumo di qualsiasi cibi e bevande sulle seguenti aree pubbliche: piazza Montanelli, piazza La Vergine, piazza dei Seccatoi, piazza XX Settembre, piazza della Ferruzza, parco Giochi adiacente e parco Corsini, Poggio Salamartano, piazza Vittorio Veneto, piazza Padre Ceci, largo Trieste, piazza Pertini (area del fontanello e area scarico camper), giardini Bombicci, parco giochi La Sirenetta (piazza XX Settembre), parco giochi via Foscolo, Buca del Palio, area giochi San Pierino (via del Giardino e parco adiacente impianti tennis), area giochi Botteghe (tra via Citornella e via del Colle), piazzetta Goldoni, piazza della Libertà.

Sono sospese tutte le attività sportive di squadra dei settori giovanili che non riguardano campionati di interesse nazionale, anche svolte nei centri sportivi all’aperto. Sono solamente consentite le attività sportive i cui campionati o gare siano già in itinere e siano di interesse nazionale. Sono sospesi, infine, tutti gli eventi sportivi e le competizioni organizzate dagli enti di promozione sportiva. Il mancato rispetto dei divieti può comportare un sanzione pecuniaria amministrativa che va da un minimo di 400 ad un massimo di mille euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.