Quantcast

Il consiglio comunale in streaming: a San Miniato arriva la democrazia digitale

Con Digital4Democracy: come funziona

Seguire il consiglio comunale in video-streaming, cercare l’intervento di un singolo oratore, per ordine del giorno o anche per temi di interesse. Sono le opportunità offerte da Digital4Democracy di Cedat 85, la piattaforma per trasmettere i consigli comunali in digitale adottata dal comune di San Miniato.

Cedat 85, azienda attiva da oltre 35 anni nella produzione di soluzioni di riconoscimento e trasformazione della voce in testo, con Digital4Democracy consente ai comuni di trasmettere in streaming il consiglio comunale, verbalizzare automaticamente la seduta, indicizzare e archiviare in tempo reale i contenuti di quanto discusso in assemblea, con notevoli risparmi di tempo e denaro. Con questa soluzione, l’amministrazione di San Miniato ha scelto di far accedere facilmente tutti i cittadini all’archivio dei file video delle sedute comunali, in modo da poter effettuare al loro interno ricerche per parole chiave, proprio come si farebbe su Google.

“Il nostro sistema – spiega Gianfranco Mazzoccoli, fondatore del gruppo Cedat 85 – consente di rendere più efficiente l’intera gestione della seduta consiliare, con notevole risparmio di tempi e costi. La verbalizzazione che riassume l’andamento dei consigli comunali ha sempre un impatto importante dal punto di vista della macchina amministrativa, in quanto comporta l’impegno per diversi giorni del personale tecnico- funzionale dedicato. Con Digital4Democracy si ottiene una drastica riduzione dei tempi di trascrizione perché il riconoscimento della voce e la sua trasformazione in testo è totalmente automatizzata, consentendo quindi una riduzione di costi e un miglioramento di un processo così delicato”.

“Abbiamo fatto la scelta di investire in una strumentazione necessaria per gestire i consigli comunali durante la pandemia – dichiara il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -, ma che, in realtà, sarà molto importante anche per il dopo. Grazie ad una tecnologia molto avanzata possiamo incrementare la partecipazione del pubblico alle attività dell’assemblea, fornire ai consiglieri soluzioni per rendere più efficiente il loro lavoro e agevolare nelle loro mansioni i dipendenti che seguono le attività del consiglio. Una scelta efficace e un cambio di passo necessario per avvicinare le persone alla vita politica e amministrativa della città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.