Quantcast

Collegamento tra la Tosco Romagnola e la zona di Serravalle, gara d’appalto a inizio 2022

L’asse viario, lungo circa 900 metri, costituisce un’importante via di collegamento nella zona est della città

Va avanti l’iter amministrativo che porterà alla realizzazione della strada di collegamento tra la Statale 67 Tosco Romagnola e la zona di Serravalle.

Nei mesi scorsi l’amministrazione comunale di Empoli e l’ufficio lavori pubblici avevano lavorato per presentare il progetto di fattibilità tecnico economica dell’opera. Oggi (14 aprile) è stato pubblicato dalla centrale unica di committenza dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa l’atto di aggiudicazione non efficace della progettazione definitiva/esecutiva e della direzione dei lavori della nuova strada.

Un passo importante che condurrà alla redazione del progetto entro quest’anno, per poi, obiettivo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco di Empoli Brenda Barnini, a pubblicare la gara di appalto a inizio 2022 per affidare i lavori alla ditta e quindi aprire il cantiere nel corso della primavera 2022. Si tratta di una strada importantissima che potrebbe essere aperta nel corso del 2023.

Un’infrastruttura che darà ossigeno alla viabilità dell’intero quartiere sportivo, dove risiedono migliaia di persone e che ospita una scuola media, due scuole primarie e due asili nido.

L’opera al momento ha un costo complessivo stimato di 2,2 milioni di  euro.

“È un altro investimento importante su cui stiamo lavorando da tempo. Dopo la strada che collega Via Piovola e il polo tecnologico alla FiPili e dopo la circonvallazione che serve Carraia e tutta quell’area a sud della città – sottolinea il sindaco Brenda Barnini – ecco un’altra infrastruttura che gli empolesi aspettano da anni. L’obiettivo era quello di realizzarla entro la fine del mandato e questo è un altro passo in avanti. È un’arteria fondamentale per migliorare la viabilità e migliorare la qualità della vita dei cittadini del quartiere di Serravalle e di tutti coloro che lo frequentano per i numerosi servizi, attività, eventi che hanno sede lì. Dalle strutture sportive, al mercato, dalle scuole, dal Parco urbano, alle manifestazioni estive. Questa strada migliorerà tutta la viabilità della parte est della città”.

L’asse viario, lungo circa 900 metri, costituisce un’importante via di collegamento tra le zone limitrofe al parco di Serravalle, lo stadio comunale Carlo Castellani e lo svincolo di Empoli Est della Fi-Pi-Li  Attualmente i flussi di traffico diretti dalla superstrada verso la zona di Serravalle sono costretti a passare attraverso il centro abitato di Empoli e entrando in zona Pontorme, mentre quelli diretti allo Stadio possono sfruttare lo stesso asse diretto al parco di Serravalle oppure attraversare Viale Francesco Petrarca. Questa nuova viabilità consente quindi di alleggerire notevolmente il carico del flusso veicolare sulla rete stradale urbana.

La nuova strada rappresenta inoltre una valida alternativa di accesso ai centri abitati di Pontorme e Cortenuova per chi proviene sia da Empoli che dalla Fi-Pi-Li.

L’infrastruttura interseca via di San Martino a Pontorme, via di Cortenuova e via Pontorme. Prende il via dalla strada già presente a lato del parco di Serravalle, la prolunga, quindi si incunea nell’abitato di San Martino e sbuca sulla Tosco Romagnola all’altezza di via della Piccola, all’ingresso della zona commerciale di Pontorme, dove è già presente una rotatoria. Le intersezioni con le vie di Cortenuova e Pontorme  vedranno la realizzazione di altre due rotatorie. Sarà una strada che, come richiesto dall’amministrazione comunale, verrà progettata con pista ciclopedonale che andrà a unirsi agli percorsi nella zona di Serravalle. 

Nel tratto a scorrimento il limite massimo di velocità sarà di 50 chilometri orari che scenderà a 30 nel tratto fra San Martino e il parco di Serravalle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.