Quantcast

Trasporti, un nuovo treno Rock in Toscana: farà la tratta Pontedera-Pisa foto

Un nuovo treno Rock è entrato in servizio sui binari della Toscana. E’ il quinto Rock, convoglio di ultimissima generazione realizzato da Hitachi Rail a Pistoia, ad entrare a far parte della flotta regionale toscana. Un treno a doppio piano ed alta capacità: 160 km/h di velocità massima con oltre 600 posti a sedere, maggior spazio per i viaggiatori nelle sedute, finestrini più grandi, portale intranet, area passeggini, illuminazione a led, nuovo sistema di climatizzazione, prese usb e di corrente a 220V per ricaricare tablet e smartphone. Percorrerà le tratte Firenze – Empoli – Pontedera – Pisa – Livorno; Firenze – Empoli – Pontedera – Pisa – Viareggio – Massa – La Spezia; e  Firenze – Sesto Fiorentino – Prato – Pistoia.

Un treno ecosostenibile riciclabile fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni precedenti, così come l’utilizzo di materie prime provenienti dal riciclo, caratterizzano l’impronta ecologica del treno Rock. E sicuro: 50 videocamere a circuito chiuso e informazioni ai passeggeri su monitor di dimensioni doppie rispetto al passato. Presenti 4 postazioni per i diversamente abili collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso e dei servizi igienici, così da ridurre al minimo gli spostamenti all’interno del treno. I mezzi sono costruiti in modo facilitare salita e discesa delle persone a ridotta mobilità. 9 posti bici con prese elettriche incluse per ricaricare i modelli di nuova generazione e bagagliere.

“L’entrata in servizio di un ingresso di un nuovo treno – l’assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli ne accoglie l’arrivo con soddisfazione -, ed in particolare di un treno moderno, confortevole ed efficiente come il Rock, è un’ottima notizia, perché conferma che il piano di investimenti portato avanti dalla Regione e da Trenitalia per il rinnovo del materiale rotabile in Toscana sta progredendo con regolarità, introducendo mezzi nuovi, più affidabili e sicuri, più accessibili anche per le persone con capacità motorie ridotte e dotati delle tecnologie più moderne”. “E’ per me anche occasione di orgoglio – aggiunge l’assessore – veder rinnovata la prestigiosa tradizione di produzione di mezzi rotabili in Toscana dalla Hitachi Rail di Pistoia, che continua la storia avviata dalla Breda e dimostra l’eccellenza del made in Tuscany anche su questo fronte”.

Con questo nuovo mezzo salgono a 5 i treni Rock consegnati da Trenitalia (Gruppo Fs) alla regione Toscana. E’ già in programma per le prossime settimane l’arrivo di un sesto treno Rock. Continuerà così a scendere l’età media dei treni della flotta regionale. I convogli Rock fanno parte della fornitura di 100 nuovi treni previsti nel Contratto di Servizio 2020-2034, sottoscritto a novembre 2019 da Regione Toscana e Trenitalia. Un contratto quindicennale che prevede investimenti per quasi 1,4 miliardi di euro, di cui circa 913 milioni destinati al rinnovo della flotta che passa da un’età media di 16 anni a 7,6 anni nel 2024.

Per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso anche il nuovo treno Rock, così come tutti gli altri mezzi della flotta regionale, è stato attrezzato con marker sui sedili da non occupare, segnaletica sulle porte per la salita e la discesa, indicazioni a terra per segnalare l’uscita più vicina e la distanza da tenere con gli altri passeggeri oltre alla presenza di dispenser con liquido igienizzante/disinfettante per le mani. Inoltre in queste settimane Trenitalia Toscana sta incrementando il numero di treni scortati dal pulitore viaggiante che interviene a bordo treno, con ulteriori 18 corse giornaliere. Sale così a 235 il numero di corse giornaliere con la presenza del pulitore viaggiante (+8.3%).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.