Quantcast

A San Miniato nasce l’Arca del riuso per ridurre gli sprechi e la produzione di rifiuti

Da sette donne il progetto fatto di eventi, formazione professionale e sensibilizzazione

In un mondo fluido dove tutto cambia e passa molto velocemente c’è qualcosa che rimane, la materia, o meglio, gli oggetti. È questa, riassunta in una riga, la filosofia da cui parte la neo-associazione nata a San Miniato, L’arca del riuso. Un’associazione no profit che si occupa di ambiente e sostenibilità, attraverso pratiche di riuso e riciclo creativo, per far nascere qualcosa di utile e bello da un potenziale rifiuto.

“Gli oggetti ci raccontano la presenza della vita – dicono dall’Associazione -, il suo, il nostro passaggio. Gli oggetti che sono stati desiderati, necessari, utili ed amati nel tempo vengono buttati, accatastati e compressi nelle stazioni ecologiche destinati agli impianti di smaltimento per poi essere inceneriti. Il nostro progetto, un progetto ambientale che in prima battuta si preoccupa dell’ambiente cercando di ridurre il conferimento e la produzione di rifiuti nell’ottica dell’economia circolare si fonda sulle sensibilità di sette donne che in maniera diversa ma assolutamente affine si impegnano per migliorare il territorio”.

“Nulla si crea, nulla si distrugge” la citazione presa in prestito da Antoine-Laurent de Lavoisier che ancora oggi, declinata in altro ambito, è attuale: ridurre gli scarti fino ad eliminarli. “Il modello economico lineare – rilanciano dall’Arca del riuso -, basato sui tre classici step (produrre, utilizzare, smaltire) non è più praticabile a livello globale. Le risorse necessarie per le attività umane devono essere trovate all’interno di quelle già esistenti, dando ai rifiuti una seconda possibilità. Con il riciclo e la creatività l’associazione si impegna non solo a diminuire gli oggetti destinati agli impianti ma anche a creare luoghi ed eventi di socializzazione, di formazione professionale e di sensibilizzazione in materia ambientale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.