Quantcast

Giglioli risponde a Federcaccia: “Il tavolo c’è, ma è stato boicottato da chi oggi ci attacca”

“Inutile fare proclami se poi non si dà seguito con azioni concrete”

“Il comunicato di accusa mosso da Federcaccia è, a tutti gli effetti, un attacco politico e ben si comprende quale sia il motivo”. Il sindaco di San Miniato Simone Giglioli replica alle accuse mosse dal segretario della Federcaccia di San Miniato, Piero Taddeini, che punta il dito contro l’amministrazione (leggi qui).

“Con le associazioni dei cacciatori – spiega il sindaco – abbiamo avviato un percorso e un dialogo costante che va avanti da molto tempo, proprio perché sappiamo bene l’importante compito che svolge questa realtà sul territorio. È quindi inaccettabile quanto dichiarato dal segretario di Federcaccia a proposito della costituzione di una consulta tematica: questo tavolo, di cui l’amministrazione ne condivide il bisogno, c’è e si chiama ‘tavolo verde’, e il suo operato è stato boicottato proprio da quei soggetti che oggi ci attaccano chiedendoci un cambio di passo.

È inutile fare proclami se poi non si intende dare seguito a queste richieste con azioni concrete. L’amministrazione è disponibile a portare avanti obiettivi concreti, ma per raggiungerli tutte le parti devono collaborare altrimenti non riusciremo ad ottenere alcun risultato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.