Quantcast

Assembramenti e traffico congestionato a San Miniato, Pancanti: “Allo studio il servizio serale” foto

Le foto della nightlife e l’allarme di un lettore: “Problema di sicurezza”

Prime sere d’estate e prime uscite serali per svagarsi. Dopo i mesi del Covid la voglia di divertirsi e di stare in compagnia è ancora di più. Ma a San Miniato qualcuno mette in guardia: oltre agli assembramenti potrebbero esserci problemi di sicurezza.

Lo segnala un lettore, che invia delle foto di ieri sera (16 giugno) scattate lungo Corso Giuseppe Garibaldi, in centro a San Miniato. Una folla di auto e pedoni, con tanto di parcheggi selvaggi lungo la strada che hanno congestionato il traffico. Corso Garibaldi è l’arteria stradale che costeggia i giardini Bucalossi, dove ogni estate prende vita lo Chalet, fonte di attrazione per tutti i giovani del comprensorio.

Con l’arrivo del caldo, l’affluenza degli avventori si fa più massiccia e la sera il traffico diventa un problema di ordine pubblico. Problema già preso in carico dalla polizia locale guidata dal comandante Dario Pancanti: “Ieri sera – ha spiegato Pancanti – c’è stato il primo ritrovo per i ragazzi che hanno finito la scuola. Abbiamo in programma già domani una riunione con l’amministrazione per ovviare a questo problema e per attutire le ripercussioni sul centro storico”.

Non è escluso che a essere coinvolti nella risoluzione saranno anche i gestori dello Chalet, magari attraverso una riorganizzazione degli spazi e degli accessi. Vero è, tuttavia, che gli assembramenti iniziavano ben prima di accedere agli spazi dati in gestione per lo Chalet. Intanto per l’estate, come già successo gli anni scorsi, saranno calendarizzati dei servizi serali della polizia municipale. In concomitanza con la chiusura del centro alle auto e con l’organizzazione di eventi e spettacoli, ci sarà anche un presidio della polizia locale nei luoghi più frequentati. “Non riusciamo a coprire tutte le sere – ha detto il comandante Pancanti -. Quando avremo contezza delle iniziative e degli eventi che sono in programma, sicuramente faremo il possibile per esserci quando ce ne sarà la necessità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.