Quantcast

Autotrasporto, Petrucci (Fdi): “Mancano conducenti di tir, la Regione li ascolti”

“C’è la necessità di costituire un tavolo per la legalità che si occupi del settore e che preveda una retribuzione oraria minima per il trasporto così da garantire sicurezza e qualità del servizio”.

Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Diego Petrucci, insieme alla consigliera comunale di Santa Croce Benedetta Cicala, che hanno incontrato i vertici di Assotir.

“In Toscana – spiegano – mancano mille conducenti di tir, serve maggiore comunicazione nelle scuole e corsi di formazione. Serve un progetto per l’avvio alla professione di autista che si stima possa interessare almeno un migliaio di lavoratori”.

“La Regione – si legge nella nota – ascolti gli autotrasportatori al limite della sopportazione per le disastrate condizioni della FiPiLi con lavori in corso interminabili. Si sono appellati al governatore Giani con una lettera, chiedono investimenti importanti per nuove infrastrutture che possano alleggerire o sostituire quelle attuali. I mesi che ci aspettano saranno molto caldi, sotto tutti i punti vista. E’ forte il rischio di congestionamento del traffico locale con il passaggio della Toscana in zona bianca e l’aumento dei flussi vacanzieri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.