Quantcast

Lineapelle torna in presenza a settembre: 600 adesioni da 18 Paesi. Restano i percorsi digitali

Un segnale di ripartenza in un momento incerto per il settore della moda

L’attesa è alta, l’organizzazione procede a passi spediti. Lineapelle torna in presenza a Fieramilano Rho dal 22 al 24 settembre 2021, raccoglie il crescente interesse degli espositori e mette in campo una serie di progetti per rendere sempre più attuale e coinvolgente la propria esperienza fieristica.

“Ci sentiamo ripetere che Lineapelle è mancata – dice il presidente dell’ente Gianni Russo -, perché la nostra fiera è indispensabile per chi deve sviluppare la ricerca di materiali destinati all’industria manifatturiera della moda, del design, dell’automotive”. Materiali da scoprire e toccare con mano, con lo sguardo non solo al presente, ma anche al prossimo futuro, quello che, stilisticamente, riguarda la stagione Autunno-Inverno 2022-2023. Una stagione all’insegna della necessità di “ritrovare la meraviglia”.

“Siamo già a 600 adesioni di espositori provenienti da 18 Paesi – dice la segreteria organizzativa -. Lo riteniamo un segnale importante e molto incoraggiante”, ma anche uno stimolo concreto a elaborare un progetto espositivo sfidante, alla luce di quanto la situazione pandemica abbia stravolto i canoni fieristici tradizionali. “Come a settembre 2020, si è adottata una formula semplificata, con stand unificati e soluzioni che garantiscono la massima sicurezza. Inevitabilmente, non ci saranno molti visitatori stranieri, in particolare gli asiatici. Con loro, però, non abbiamo mai interrotto il rapporto, grazie a una serie continua di iniziative in remoto”. Percorsi digitali che rimarranno, comunque, complementari all’offerta fisica di Lineapelle in un’ottica di costante sviluppo della sua dimensione di evento di riferimento globale per la fashion & luxury industry.

Oltre a quella espositiva, Lineapelle lancia anche una sfida stilistica. Riguarda i trend per la stagione invernale 2022-2023 che affronta alla luce di un vero e proprio manifesto programmatico sintetizzato dallo slogan “Imagination & Re-Wonder”. È tempo, dunque, di “ritrovare la meraviglia, lasciando il timone all’immaginazione e alla sperimentazione”.

E non solo. Se per l’estate 2022 Lineapelle ha messo in luce l’esigenza di mettere in sicurezza il futuro (Fix the Future, mood presentato con un allestimento presso lo Spazio Lineapelle di Milano), ora, per l’inverno 22/23, avvia un processo di rilancio creativo. Una ricerca di positività che intercetta naturalità e tecnologia, colori rassicuranti e materiali capaci di esprimere in modo futuribile la loro carica innovativa. A partire dalla pelle e dalle sue infinite possibilità di sviluppo, abbinamento e sperimentazione.

La prossima edizione di Lineapelle sarà anche caratterizzata dalla sinergia con Assopellettieri legata al debutto del format espositivo Mipel Lab, salone del sourcing pellettiero, che si svolgerà “in contemporanea e in partnership con Lineapelle, con cui condividerà anche gli spazi”. Mipel Lab sarà presentato in anteprima (e in presenza) a Pitti Immagine, in programma dal 30 giugno al 2 luglio 2021 presso la Fortezza da Basso di Firenze. “Dopo il terribile momento vissuto – commenta il presidente di Lineapelle, Gianni Russo – trovo fondamentale la collaborazione tra enti e associazioni. Su questo presupposto, come Lineapelle, abbiamo aderito con convinzione a questa proposta e profonderemo tutti i nostri sforzi per assicurarne il successo”. L’esplorazione stilistica di Lineapelle affronterà il tema delle innovazioni materiche abbinate alla tecnologia all’interno dello spazio A New Point of Materials, che coinvolge D-house laboratorio urbano, spin off di Dylan e C.L.A.S.S. ecohub.

Il work in progress organizzativo della prossima edizione di Lineapelle si inserisce in una situazione congiunturale, che resta estremamente complessa e incerta. Si avvertono segnali di ripresa per tutti i settori che procedono, però, a singhiozzo. I volumi pre-Covid sono ancora molto distanti dall’essere raggiunti e destano preoccupazione gli aumenti delle materie prime. Stabilità sostanziale dell’occupazione, il che rappresenta un fattore positivo.

L’1 e il 2 settembre si svolgerà, nella consueta location del Metropolitan Pavilion, Lineapelle New York, alla quale hanno già aderito 85 aziende. A livello organizzativo, si è in attesa di indicazioni più precise sulle modalità di ingresso negli Stati Uniti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.