Quantcast

Contributo affitto, a Pisa la prossima settimana la liquidazione

Proseguono intanto gli interventi di manutenzione e ristrutturazione degli alloggi popolari.

Sarà in liquidazione la prossima settimana il contributo ad integrazione del canone di locazione per l’anno 2020 a seguito della conclusione dell’iter di individuazione dei beneficiari e della quantificazione del beneficio. Per quanto riguarda il bando relativo al 2021 il Comune di Pisa è invece in attesa della determinazione dei requisiti da parte della Regione Toscana, dopodiché potrà procedere a predisporre e pubblicare il nuovo avviso pubblico.

“Per quanto riguarda l’erogazione del contributo 2020 – dichiara l’assessore al sociale, Gianna Gambaccini – i tempi si sono allungati perché rispetto al bando precedente sono state tenute in considerazione le difficoltà di molti nuclei familiari che, a causa della drastica riduzione del proprio reddito dovuto alla situazione dell’emergenza Covid-19, si sono trovati in difficoltà, se non addirittura nell’impossibilità di provvedere al pagamento dei canoni di locazione relativi al 2020. Per questo motivo, con una delibera di Giunta, adottata a seguito di un’apposita deliberazione della Giunta Regionale Toscana, la platea dei possibili beneficiari è stata allargata a quanti si sono trovati in difficoltà con il pagamento dei canoni di locazione. Questa circostanza, unitamente alla necessità di coordinare il contributo con altre misure per il sostegno all’affitto che insistono sul Fondo Sociale Europeo, così come da indicazioni della Regione, ha comportato un allungamento dei tempi di erogazione per poter inserire nella graduatoria degli aventi diritto anche tali soggetti”.

“Per il bando 2021 – prosegue Gambaccini – siamo invece in attesa della determinazione da parte della Regione Toscana dei requisiti per poter accedere al contributo, successivamente sarà predisposto e pubblicato il nuovo avviso pubblico. Probabilmente la Regione amplierà la platea dei possibili beneficiari, allo stesso tempo chiediamo che i nuovi criteri siano definiti rapidamente vista la difficile situazione economica e sociale. Gli sfratti sono stati bloccati fino a dicembre 2021, ma poi inevitabilmente, purtroppo, arriveranno. L’auspicio è di poter pubblicare rapidamente il nuovo bando, per dare sostegno alle persone in difficoltà e scongiurare il più possibile gli sfratti. Nel frattempo rinnoviamo a Stato e Regione la richiesta di un maggior sostegno economico nei confronti degli enti locali in questo difficile momento storico. La crisi sociale ed economica si farà infatti sentire pesantemente ed i primi a pagarne le conseguenze saranno i cittadini e gli enti locali che dovranno fronteggiare una nuova stagione di sfratti e di emergenza abitativa. A questo proposito, come Lode pisano, abbiamo anche preparato un apposito documento che consegneremo a breve alla prefettura”.

Proseguono intanto gli interventi di manutenzione e ristrutturazione degli alloggi popolari. Al momento sono stati affidati o sono in corso i lavori su 13 alloggi, il 35% dei quali saranno destinati all’emergenza abitativa. Queste infine le consegne previste nei prossimi mesi: 19 nel mese di settembre, 2 ad ottobre e altri 8 entro la fine dell’anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.