Quantcast

Appuntamenti musicali nel giardino di villa Pacchiani

Ecco il programma della rassegna

Arrivato quest’anno all’undicesima edizione, si rinnova il ciclo di incontri musicali che si inseriscono nella programmazione di Villa Pacchiani: quest’anno il giardino della villa è lo scenario di tre appuntamenti musicali che si terranno nei giorni, 8, 15 e 22 luglio. A cielo aperto è un’iniziativa del Comune di Santa Croce sull’Arno – assessorato alle politiche ed istituzioni culturali – ed è una rassegna di musica eseguita con strumenti diversi, che spazia in un percorso ideale che va dalla musica barocca alle produzioni internazionali.

Si parte l’8 luglio con Histoire du Tango, il concerto di Tango x 3, trio composto da Massimo Signorini alla fisarmonica, Roberto Cecchetti al violino e Fabio De Ranieri alla chitarra. I Tango x 3 sono una formazione di tango che è presente sulle scene Italiane da oltre un decennio. I tre musicisti hanno suonato per importanti Festival collaborando con cantanti e danzatori di tango nelle principali città Italiane.

Histoire du Tango è un progetto che celebra il centenario della nascita di Astor Piazzolla, di origini toscane da parte di madre. Il programma prevede una introduzione costituita da alcuni tra i più famosi tanghi della storia (Ángel Villoldo, Carlos Gardel, Gerardo Matos Rodriguez, Edgardo Donato, Julio César Sanders) per sottolineare poi il cambiamento epocale introdotto da Astor Piazzolla di cui ascolteremo molti brani di Tango Nuevo ma anche di altri generi. La grandezza di Astor Piazzolla sta infatti nel non limitarsi a scrivere tango, ma anche esplorare generi molto lontani dal tango mantenendo la stessa impronta compositiva.

Il 15 luglio è la volta di Impressioni sonore. Quadri musicali e poetici un progetto dell’associazione culturale Chi vuol esser lieto sia… incentrato sul tema della natura e messo in scena da Anna Ulivieri – flauto, Stefano Quaglieri – chitarra, Elena Franconi – voce recitante.

Composizioni scritte in originale per flauto e chitarra da autori contemporanei ispirati a elementi della natura, introdotte da testi poetici descrittivi o evocativi che richiamano gli stessi temi trattati in musica. Tra le musiche: Claude Debussy, Heitor Villa-Lobos, Marcelo Coronel e tra le poesie: George Gordon Byron, Pablo Neruda, Arthur Rimbaud.

Il terzo appuntamento, del 22 luglio, vede Alessio Bacci (flauto) e Lisetta Rossi (arpa) nel concerto Salotto musicale con un programma tra Ottocento e Novecento e musiche di Georges Bizet, Gioachino Rossini, Frédéric Chopin, Gabriel Fauré, Enrique Granados, Claude Debussy, Jacques Ibert.

La musica da salotto è un genere musicale ben connotato come valenza estetica che nasce all’inizio dell’800 e perde di popolarità con l’avvento del fonografo intorno agli anni ’20. I capolavori di Schubert o di Chopin nascono e sono concepiti per l’intimità e l’intellettualità del salotto. Il pianoforte e l’arpa unitamente alla voce la fanno da padroni (ariette, canzonette, romanze, ballate) e fra gli strumenti salottieri troviamo il violino, il flauto, il clarinetto. Il repertorio è sterminato e praticamente tutti i grandi compositori si sono cimentati in questo genere; la fantasia d’opera o i temi con variazione sono i più frequentati, molto apprezzati per l’effetto virtuosistico ma molto importanti anche come veicolo di diffusione e divulgazione musicale.

Il programma è realizzato con la collaborazione di Crédit Agricole Italia. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito con inizio alle 21.30. In caso di pioggia i concerti potranno essere riprogrammati. In occasione dei concerti sarà possibile visitare dalle 20.45 alle 21.30 la mostra personale di Francesco Carone L’inconsolabile allestita presso il Centro Espositivo. Si ricorda che per l’accesso agli spazi chiusi è necessario indossare la mascherina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.