Quantcast

Tari per le imprese, Confcommercio: “San Miniato un modello da seguire”

Accolte con favore le misure del Comune

“Le agevolazioni e le riduzioni per le imprese stanziate dal comune di San Miniato vanno nella direzione che la nostra associazione ha sempre indicato. L’amministrazione ha capito l’importanza di sostenere le attività commerciali di borghi e città”. Il direttore di Confcommercio provincia di Pisa Federico Pieragnoli indica le misure adottate da San Miniato come “un modello da seguire per altri comuni della provincia, che devono capire quanto il commercio rivesta un ruolo fondamentale per la fruibilità e la sicurezza dei nostri territori”.

“Negozi e botteghe – riprende Pieragnoli – rappresentano un elemento di attrazione e allo stesso tempo un presidio in grado di rendere i nostri territori più sicuri e vivibili. Per questo le attività del territorio devono essere incentivate non soltanto attraverso l’abbattimento delle tasse, ma anche con incentivi economici. Su questi aspetti le amministrazioni troveranno sempre in Confcommercio la massima disponibilità al confronto, nell’esclusivo interesse delle imprese e delle attività del territorio, e ringraziamo il sindaco Giglioli e l’assessore Montanelli per il sostegno dimostrato agli imprenditori del capoluogo e delle frazioni in questa delicata fase di ripartenza”.

Le misure stanziate prevedono un pacchetto di agevolazioni e riduzioni sulla Tari per le imprese di San Miniato. “Il risultato di un percorso iniziato nel 2019 – afferma il presidente Confcommercio San Miniato Giovanni Mori – che dopo due anni si concretizza con una serie di aiuti destinati a tutte le attività e in particolare a quelle più colpite dagli effetti della pandemia”.

“Tutte le imprese potranno beneficiare di uno sconto sulla Tari 2021 che va dal 7 all’11 percento – spiega Luca Favilli, responsabile territoriale Confcommercio Provincia di Pisa – mentre le categorie più colpite avranno un’esenzione che va tra il 25 e il 75 percento. Inoltre, come ulteriore misura per favorire l’insediamento di nuove attività, le frazioni di San Miniato con meno di mille abitanti saranno esentate dal pagamento della Tari per i prossimi due anni. Queste misure vanno a ricalibrare una situazione che vedeva un eccessivo squilibrio tra le tariffe pagate dalle imprese del territorio, se confrontate con altri comuni della provincia, e rappresentano un primo, concreto segnale che deve rappresentare il punto di partenza verso altre misure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.