Quantcast

Estate d’Era, non funziona la formula serale. Confcommercio: “Risultati insoddisfacenti”

Stasera (29 luglio) ultima serata di aperture straordinarie dei negozi

Estate d’Era, è tempo di bilanci. E per le aperture straordinarie dei negozi, concentrate quest’anno il giovedì sera, il risultato non è pienamente soddisfacente. Confcommercio, per bocca del suo presidente di Pontedera Mickey Condelli ne spiega i motivi: “L’organizzazione è partita troppo a ridosso di luglio, in una situazione di grande incertezza generale, anche se ad essere sinceri, nonostante tutto, le aspettative della vigilia erano più positive. Abbiamo sentito diversi negozi e locali, e nel confronto con gli anni precedenti in media, a prevalere, è il segno meno, anche se molte famiglie hanno accolto e accettato l’invito a venire. La coincidenza con i saldi ha portato gente soprattutto nelle prime serate, ma anche a fronte di un volume di vendite paragonabili al passato, i margini si sono inevitabilmente ridotti considerando gli sconti”.

“Niente di irrimediabile – aggiunge Condelli -, ma quella ripartenza e quella iniezione di fiducia che ci aspettavamo ad inizio luglio, con le aperture serali e gli eventi, non c’è stata fino in fondo. Sicuramente la seconda estate all’insegna del Covid non ha aiutato, con molti che hanno scelto luglio per fare la loro vacanza, proprio con il timore di ulteriori e imminenti restrizioni. La discussione, legittima, per scegliere una o due serate, ha dilatato ulteriormente i tempi e rallentato la programmazione, con effetti a cascata sulla comunicazione all’esterno delle aperture straordinarie. Anche gli eventi richiedono tempi di preparazione e pubblicizzazione più ampi e dilatati. Insomma, la formula di quest’anno non ha riscosso quel successo di partecipazione e magari di vendite che ci aspettavamo alla vigilia”.

“Impegno e dedizione da parte di tutti non sono mancati – chiosa Alessio Giovarruscio, responsabile sindacale di Confcommercio -, imprenditori e commercianti per primi, sotto la cabina di regia dell’amministrazione comunale che anche stavolta non si è tirata indietro. E’ sempre più difficile fare previsioni anche nel breve periodo e il commercio vive trasformazioni continue. Stasera è l’occasione per chiudere in bellezza e lasciare un segno positivo con Estate d’Era”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.