Quantcast

Parcheggi per Montopoli, la proposta dell’ex assessore Salvadori: “Sfruttare il bando della Regione”

“Opportunità per portare a compimento il cammino nel quale, personalmente, avevo molto creduto”

Più parcheggi per le aree urbane con vocazione turistica che vogliono migliorare la viabilità e favorire il decongestionamento del traffico nei luoghi ad alta densità abitativa e di passaggio: questo l’obiettivo del bando della regione Toscana che l’ex assessore di Montopoli in Valdarno Roberta Salvadori propone per il piccolo borgo.

La potenzialità turistica non manca, come viene sostenuto da più parti, mentre in alcune zone del comune a mancare sono gli stalli per auto. Tant’è che su questa tematica la giunta sta lavorando già da tempo, da prima che uscisse il bando regionale.

La parte alta di Montopoli oltre le scuole e Marti sono punti che avrebbero bisogno di più spazi – ha detto Salvadori raggiunta telefonicamente da IlCuoioinDiretta.it -. Adesso che c’è questa opportunità credo sia giusto sfruttarla”.

Il bando è rivolto a tutti i comuni della Toscana per la realizzazione di parcheggi pubblici. Ciascun Comune può presentare un’unica domanda di contributo, per il finanziamento di un solo progetto, che non abbia beneficiato di altri contributi comunitari, nazionali o regionali. La scadenza per le presentazioni delle domande è prevista per il 30 ottobre 2021.

Gli stalli per le auto sono la sfida per eccellenza di tutti i piccoli borghi: conciliare la vivibilità dei centri storici con la comodità di avere l’auto sotto casa o di trovare posto quando si va in visita rientra nella complessità della gestione urbanistica. Un problema urbanistico che poi si riversa anche sulla viabilità e sicurezza, con il rischio di sosta selvaggia sempre in agguato.

Montopoli capoluogo ha recentemente guadagnato qualche posto auto con la realizzazione della nuova rotonda in piazza Marconi, ma ci sono altri agglomerati che ne hanno bisogno. “Questa è una bella opportunità per Montopoli – ha detto Salvadori – perché per il nostro Comune c’era un progetto per la realizzazione di ulteriori parcheggi pubblici, specie nei borghi che possono essere fonte inesauribile di potenzialità. Io credo sia giusto partecipare al bando per dare delle risposte al nostro paese, io spero che verrà colta questa opportunità per portare a compimento il cammino nel quale, personalmente, avevo molto creduto. Perché anche se non sono più dentro l’amministrazione comunale non smetterò mai di voler bene al mio paese e lo vorrò vedere sempre progredire attraverso le buone idee che l’amministrazione saprà realizzare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.