Quantcast

Treno Pisa-Empoli-Firenze, Giannelli (FI): “Un incubo tra guasti, ritardi e soppressioni: l’assessore dia delle risposte”

“I convogli si riempiono ben oltre il limite previsto dell’80 percento della capienza”

“I primi sette giorni di settembre sono stati un vero e proprio delirio per i pendolari della linea ferroviaria Firenze Empoli Pisa La Spezia. Treni soppressi all’improvviso, orari effettivi diversi da quelli segnalati sui tabelloni, ritardi imprecisati, oltre a numerose segnalazioni di convogli traboccanti di viaggiatori, ben oltre il limite previsto dell’80 percento secondo quanto segnalato dagli utenti”. A farsi portavoce dei pendolari è Giampaolo Giannelli, responsabile regionale trasporti e lavori pubblici di Forza Italia.

“L’ultimo, in ordine di tempo, è stamani il regionale 32660 direzione Firenze – ha detto Giannelli -. Strapieno, secondo quanto segnalato dai pendolari che erano a bordo. Chiederemo all’assessore Baccelli un incontro urgente, perché la situazione, per chi viaggia, sta veramente diventando insostenibile.

Da una parte i guasti ed i lavori in corso, che provocano continui disagi, ritardi, cancellazioni. Dall’altra, l’uso di convogli assolutamente insufficienti per garantire la sicurezza dei passeggeri. Il tutto, ed è questa la cosa più grave e che manda in bestia i pendolari, con informazioni, come sempre, carenti o fallaci. Speriamo che l’assessore accetti un incontro e che sappia dare delle risposte che siano esaustive e portino ad una soluzione dei problemi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.