Quantcast

Tra incontri, laboratori e formazione il Wi:nona Festival accende Fucecchio foto

Bilancio positivo per la manifestazione

Grande successo di partecipazione per la due giorni di Wi:nona Festival che si è svolta il 10 e 11 settembre nel parco Corsini a Fucecchio con numerosi spettacoli dal vivo (Vipra, L’Albero, Renee, Giuse The Lizia e Manfredi ed i dj set di Dj Henry, Fulci Dj, Gruvy DJ e Fritz Orlowski DJ) e momenti formativi, laboratori ed incontri organizzati da Lemon e Legambiente Circolo di Pistoia, come Le 3 R (riuso, riciclo, rigenerazione), coordinato da Marco Benedetti, passando per Riusami, con la creazione di opere mediante l’utilizzo di materiali di riuso, riciclo e vecchi oggetti con Solidea Boni, Lab I.C.I., con Massimiliano Fierli, laboratorio sulla mobilità sostenibile ed un uso consapevole della bicicletta, fino ad arrivare ad Ask Kolb, con Robert Bot, per lo sviluppo del pensiero critico ed il potenziamento delle abilità.

Grande emozione hanno suscitato inoltre il visual set This is it di Rossano Monti, alla mezzanotte di entrambe le serate, dedicato alla ricorrenza della caduta delle Torri Gemelle e l’esposizione fotografica curata da Carlotta Di Sandro dal titolo Esposizione non Esposta.

Il Festival ha anche voluto lasciare un’impronta concreta con l’iniziativa Regala un albero di Mosaico Verde, campagna nazionale per la forestazione di aree urbane ed extraurbane con l’obiettivo di restituire valore al territorio e contrastare i cambiamenti climatici regalando un albero a ciascun artista che si è esibito nei live.

 

“Crediamo che il rapporto di collaborazione con Legambiente Pistoia, Siedas e con il Live Club La:limonaia possa non solo proseguire ma crescere nel tempo riuscendo a rafforzare la coscienza critica ed ambientale dei nostri ragazzi”, commenta l’Assessore all’ambiente Valentina Russoniello.

 

“Un evento che costituisce anche il preludio a Festivalto – aggiunge Maria Rosaria Santangelo, segretario generale Siedas – un progetto che vedrà Lemon impegnata al fianco di altre associazioni culturali, ambientaliste e di volontariato, in una tre giorni di incontri, laboratori e dibattiti dedicati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado toscane ed emiliane, che si terrà nell’estate del 2022, in una nota località dell’appennino tosco emiliano”.

 

Nel corso della due giorni di festival, inoltre, ha preso il via il corso Bussola, con lo stage dedicato al percorso di avvicinamento al mondo della musica e dello spettacolo per ragazzi/e dai 18 ai 25 anni.

 

“È solo il primo step per l’organizzazione dell’intero corso che – aggiungono gli organizzatori, Francesco Corsagni e Tommaso Gherardi – ci auguriamo possa coinvolgere le istituzioni, anche scolastiche, per poter offrire ai giovani partecipanti un’opportunità in più per avvicinarsi alle professioni del mondo dello spettacolo e comprendere come un progetto artistico-culturale prenda forma e venga sviluppato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.